Gli Aces sconfiggono l’asso

GLI ACES RIESCONO A BATTERE L’ASSO DI BRISBANE

Melbourne ha vinto la prima gara della serie al RNA Showgrounds

Maestri threw four innings Wednesday in his shortest outing

I Melbourne Aces hanno trovato il modo di prendere le misure all’asso di Brisbane, Alex Maestri e hanno sconfitto di misura 6 a 5 i Bandits nella prima sfida della decima giornata di campionato, proprio in casa dei Bandits, al RNA Showgrounds.
Lo stallone italiano ha eliminato al piatto un solo avversario. Dopo essere stato il protagonista della giornata 8 e 9, Maestri è sceso in campo nella maniera peggiore rispetto alle sue potenzialità.

Nonostante questo, il destro italiano rimane secondo in classifica per inning lanciati (54 e 2/3) e per strikeout (47 in totale). La sconfitta della squadra corrisponde anche ad una sconfitta nelle statistiche del lanciatore.

Melbourne (17 vinte -19 perse) ha segnato subito all’inizio del terzo inning, grazie al fuoricampo di Paul Weichard, l’ottavo della sua stagione, un fuoricampo da due punti.

Gli Aces hanno poi aggiunto qualche punto al quarto quando, con le basi piene, Elliot Biddle ha colpito un doppio, il dodicesimo della stagione, che lo porta ora a 28 punti battuti a casa in campionato.

Maestri (4 vinte -3 perse) è stato sostituito solo dopo quattro riprese, cosa mai successa per l’asso di Brisbane. Ha subito quattro punti e sei valide, regalando tre basi per ball e mettendo a segno un solo strike out.

I Bandits hanno cercato la rimonta al quarto, con un singolo di Josh Roberts e il suo 25esimo punto battuto a casa in stagione. Melbourne ha subito risposto al quinto, con il fuoricampo di Josh Huber sul rilievo Andrew Marck, portando il punteggio sul 5 a 1.

Marck è tornato nel roster di Brisbane dopo un lungo infortunio. In due inning giocati, ha subito un punto e due valide mettendo a segno anche due strikeout.

Brisbane (14 vinte -22 perse) ha aggiungo al tabellone qualche punto al quinto e al sesto. Il singolo con relativo punto battuto a casa di Andrew Campbell ha portato Brisbane a ridosso degli avversari e poi al sesto altri due punti hanno costretto il manager avversario a sostituire il partente Bubbie Buzachero (2 vinte -0 perse). Buzachero ha lanciato cinque inning, subendo quattro punti (solo tre ERA) e otto valide, concedendo una sola base e mettendo a segno tre strikeout.

Gli Aces hanno segnato anche al settimo, contro il rilievo Aaron Thompson. Dopo due basi ball e due strikeout Thompson ha subito il punto del 6 a 4 avversario.

I Bandits hanno aperto il settimo inning con la seconda valida della serata di Steven Greer. L’esterno centro si è poi mosso in seconda rubando la base (per la prima volta in stagione) ed è riuscito a segnare grazie ad un errore di tiro del lanciatore degli Aces, Andrew Russell.

A questo punto per Melbourne è salito sul monte Travis Blackley, lasciando al piatto quattro battitori all’ottavo. Molto strano ma dopo gli strikeout consecutivi su Brad Dutton e David Sutherland, il terzo strikeout a Wade Dutton è risultato vano perchè la palla persa dal catcher al terzo strike ha permesso a Dutton di raggiungere la prima. Solo a questo punto il lanciatore avversario ha lasciato al piatto anche Rory Rhodes. Blackley ha finito la partita lanciando 2 inning e 1/3 concedendo una sola valida e sei strikeout. Per lui anche la gioia della salvezza, la sua prima in stagione.

Con questa sconfitta i Bandits rimangono all’ultimo posto e devono cercare di riprendersi presto per scalare posizioni in classifica. Nella gara per i playoff ora Adelaide (17 vinte -19 perse) ha superato i Blue Sox (16 vinte -20 perse). La classifica ora vede i Bite a parimerito con Melbourne al terzo posto e Sydney caduta al quinto posto in classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *