Baseball, Europei 2019: i convocati dell’Italia.

Alcune scelte ancora da finalizzare, decisivi i test in Spagna

L’articolo di Federico Rossini per Olimpia Azzurra.

Colabello

Con l’avvicinamento agli Europei di baseball, si sta delineando il quadro dei giocatori che andranno a disputarlo con la maglia azzurra. Dal momento che, stando a quanto dichiarato da Gilberto “Gibo” Gerali, i convocati effettivi saranno resi noti dopodomani, al termine delle quattro gare in Spagna contro la selezione iberica, andiamo a vedere quali possono essere i sicuri e i probabili della spedizione italiana.

Tra i lanciatori, Gerali dovrebbe avere certamente Alessandro Maestri nella rosa, oltre a un buon numero di uomini della Fortitudo UnipolSai Bologna: in terra iberica sono presenti Alex Bassani, Murilo Gouvea, Filippo Crepaldi, Claudio Scotti, Andrea Pizziconi e Nicholas Pugliese. Particolare attenzione, nelle dichiarazioni della vigilia, il nostro manager ha riservato a Pugliese, “un giocatore che conosciamo molto bene e che ho visto in azione in Coppa Campioni, e lui è molto felice di fare parte della squadra“. Parole che suonano come un occhio di riguardo nei suoi confronti, quando si tratterà di ridurre i ranghi. In potenziale corsa per un posto in azzurro c’è anche Mattia Aldegheri, ventunenne già in grande evidenza a Parma.

Tre sono gli uomini cui Gerali, invece, si affida nella posizione di catcher: Beau Maggi, attualmente impegnato ai California Revolution, e il duo di San Marino composto da Mattia Reginato e Mario Trinci, benché il primo sia presumibilmente il preferito per le sue doti nelle parti d’attacco degli inning: parliamo di un giocatore da 23 RBI in stagione regolare, oltre che 5 fuoricampo, che tradotte in media si trasformano in 1.35 (davanti a tutti, Polonius compreso) e 0.29 a gara.

Per quel che riguarda gli infielders, un posto certo ce l’ha Chris Colabello, la cui esperienza è un fattore importantissimo con i suoi quasi 45 anni, mentre sono nell’attuale lista ulteriori quattro elementi di comprovata validità, per diverse ragioni mostrate durante la stagione italiana: Alessandro Vaglio, Leonardo Ferrini, Alessandro Epifano e Giuseppe Mazzanti (che è in testa o nelle zone alte di diverse classifiche individuali per quanto riguarda le statistiche della Serie A1 appena trascorsa).

Il capitolo outfielders è, se possibile, ancora più foriero di possibili soddisfazioni per l’Italia, visto il talento degli scelti da Gerali: Sebastiano Poma (secondo in Serie A1 per media battuta), Nicola Garbella, Federico Celli, Federico Giordani e Aldo Koutsoyanopulos, con quest’ultimo atteso a una consacrazione che gli viene pronosticata da tempo.

Oltre a questi giocatori, Gerali ha giustamente sottolineato il fatto che si debba attendere la risposta potenziale, per gli Europei e soprattutto per la qualificazione alle Olimpiadi, di elementi impegnati oltreoceano: fanno parte di questa categoria Robel Garcia e Alex Liddi, l’uno in MLB con i Chicago Cubs, l’altro in Messico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *