Chiamato ancora in causa Maestri – Baseballmania

UN ALTRO RILIEVO PER MAESTRI – CHIAMATO ANCORA IN CAUSA

Il solito articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

E’ stato ancora una volta chiamato in causa Alessandro Maestri da rilievo contro i Saitama Seibu Lions e questa volta la gara si è giocata al Kyocera Dome di Osaka, iniziata alle 13:00 locali (6:00 in Italia).

Partita equilibrata e stretta nel punteggio, risolta all’11° inning in favore dei Lions, con AleMae che è entrato al 6° inning, lanciando soffrendo un po’, più del solito e completando la ripresa, dopo aver riempito le basi, ma ottenendo bene il 3° out.

Invece nel corso del 7° inning viene cambiato dopo aver concesso una BB nella situazione di 2 eliminati, raggiungendo anche ben 40 lanci!

L’altra volta, in gara 1 contro i Lions aveva ottenuto 8 outs (2.2 IP) in 40 lanci, oggi invece in 40 lanci elimina solo 5 battitori ospiti, cavandosela sempre senza subire nessun punto. Questo è anche il lavoro del rilievo, magari lui anche da “rilievo lungo”, che deve solo lanciare nel breve periodo e magari far cambiare il match a favore dei suoi.

Lui è entrato quando i suoi Buffaloes stavano sotto nel punteggio sullo 0-2, poi nella parte bassa della 6ª ripresa i padroni di casa pareggiavano l’incontro sul 2-2. Dà quindi ottima carica Maestri per i suoi compagni, che quando lui è sul monte riescono a siglare punti, come l’altro ieri, addirittura rimontando e vincendo la gara.

Oggi invece il match si è poi prolungato agli extra-inning, disputato davanti a 22387 spettatori e durato 4 ore e 24 minuto di gioco.

I Lions sono passati in vantaggio al 1° inning, quando il partente di casa, il giovane mancino Takahiro Matsuba (’90), andava subito in difficoltà, subendo varie battute valide e concesso BB. Di fatto è il 2B Yasuyuki Kataoka a siglare il 1° rbi del match, battendo un doppio che porta a casa il 3B Esteban German, andato in 2ªB, tramite BB (dopo 10 lanci) e rubata. Arrivato al 2° out ci pensa l’esterno Shogo Akiyama a segnare il 2-0 momentaneo, con un singolo che porta a casa Kataoka.

Da lì in poi questa partita veniva ben controllata dai partenti, oltre Matsuba l’altro è stato Takayuki Kishi, i quali subivano qualche valida, concedevano anche BB ma i line-up erano incapaci di produrre punti, soprattutto i Buffaloes che palesano la loro scarsa vena produttiva in attacco (peggior attacco di tutta la NPB), portando più volte nelle riprese successive corridori in RISP!

Quindi come detto prima arriva il 6° inning e Matsuba viene sostituito da Maestri, che subito subiva un singolo da Akiyama, ma poi alternava a battitori eliminati altri che giungono salvi in base.

Infatti fa battere male il DH Takeya Nakamura, poi subisca il singolo dall’esterno Yuji Kaneko.Con corridore in RISP Ale riesce ad eliminare il catcher Ginjiro Sumitani, poi concede una BB allo SS Yuji Onizaki, complicando la situazione riempiendo le basi.

Nel box di battuta si presenta uno dei più forti battitori di contatto della PL, ovvero l’ex MLB German, il quale al 2° lancio visto fatte una volata sul CF e si chiude così la ripresa. Con il pericolo scansato i Buffaloes reagiscono nella parte bassa del 6° inning, di fatti l’esterno ex Fighters, Yoshio Itoi, batte un poderoso HR a destra (15° in stagione e record stagionale eguagliato per lui), quindi fuoricampo da lead-off, che porta il punteggio sull’1-2 e distanza dimezzate.

Kishi va quindi in difficoltà, avendo superato i 100 lanci, subendo il singolo dal 3B venezuelano Aarom Baldiris e poi con 2 out e a quota 110 lanci entra il punto del pareggio, con un doppio a sinistra del 2B Takuya Hara, ex di turno.

Tutto da rifare e partita in netto equilibrio fra loro, con i rilievi che si susseguono mantengono a secco i battitori avversari. A dire il vero sono i padroni di casa ad avvicinarsi più volte al vantaggio, battendo hits tra il 7° e il 10° inning dove però non concretizzano, mentre i Lions vanno in base solo su BB, dimostrando il lavoro egregio del bull-pen di casa.

Arriva l’11° inning e il rilievo Tatsuya Sato comincia a subire gli avversari, dopo essersela cavata nella 10ª ripresa. Qui purtroppo riempie le basi con 1 out all’attivo e in questa situazione l’esterno Takumi Kuriyama batte una volata di sacrificio sul CF, che porta a casa Sumitani e risultato sul 2-3.

Nella parte bassa della ripresa entra il giovane rilievo Tatsuya Oishi, come closer, già accaduto varie volte in questo campionato. Oishi se la cava molto bene eliminando pregevolmente i tre battitori di casa affrontati e vittoria per gli ospiti, che conquistano anche questa serie, dopo aver vinto ieri gara 2 e perso l’altro ieri in gara 1. Quindi il vincente è Tatsushi Masuda (4-3, 4.01), mentre lo sconfitto è Tatsuya Sato (2-4, 1.88) e il rilievo, oggi closer, Tatsuya Oishi ottiene la sua 8ª salvezza in stagione (6.62), l’ultima è datata il 29 Maggio scorso.

La squadra di Alex perdono anche oggi con un solo punto di scarto dai Lions, 1-2 il risultato finale di gara 2.

Quindi opportunità sprecate per loro e alimentano le speranze dei Lions, affinché lottino fino all’ultimo giorno per un posto alle Climax-Serier, ora a appannaggio degli Hawks, al 3° posto.

Gli ORIX Buffaloes con questa sconfitta di oggi hanno un record di 58 W – 68 L – 4 T (.460 di W %), sempre quinti in classifica, grazie alla sconfitta dei Fighters, ultimi di mezza gara, mentre i Lions pareggiano il record con 64 W – 64 L – 4 T (.500 di W %), quarti e fra questi 2 team conducono i vincenti di oggi per 13 W – 10 L – 1 T e con quello odierno terminano i loro confronti stagionali.

I Lions quindi vincono le ultime due gare e con la vittoria di oggi ne hanno vinto tre di fila al Kyocera Dome, ora agli extra-inning hanno 5 W – 7 L – 3 T, mentre i Buffaleos hanno 2 W – 5 L – 4 T.

Gara vs SSL, Kyocera Dome di Osaka, match iniziato alle ore 13:00 locali (6:00 italiane).

Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

6° inning = Akiyama : singolo sul RF, Akiyama in 1B (2-2, FBFB); Nakamura : pop-out sul 2B (1-0, B); Kaneko Yu. : singolo sul LF, Akiyama in 2B, Kaneko Yu. in 1B  (0-0); Sumitani : fly-out sul RF (3-2, BBBKF); Onizaki : base su ball, Akiyama in 3B, Kaneko Yu. in 2B, Onizaki in 1B (3-2, FBKBBB); German : fly-out sul CF (0-1, K); [22 lanci tot.];

7° inning = Kataoka : ground-out sul 1B (2-2, BKKFB); Kuriyama : strike-out girato (2-2, KBSBFS); Asamura : base su ball, Asamura in 1B (3-2, KBSBBB); [40 lanci tot.]; 40 lanci totali, di cui 18 balls e 22 strike, registrando come velocità massima una fastball di 146 kmh = 91.3 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 1.2 IP, 0 ER, 9 BF, 40 lanci, 2 H, 1 K, 2 BB; con le seguenti medie aggiornate: ERA a 4.70, WHIP a 1.39 e FIP a 5.33.

AleMae quindi migliora ancora la sua ERA, mentre aumenta giustamente la sua WHIP, dopo aver subito 2 singoli e concesso 2 BB e FIP rimasta praticamente identica, sempre di poco superiore a 5.00, a volte raggiunge conti alti e subisce gli avversari, ma è abile ad uscirne bene. Si sta dimostrando sempre più “elemento Buffaloes”, soprattutto dopo aver rinnovato il contratto di un altro anno con questa franchigia, con lo stesso stipendio, ovvero 15.000.00,00 ¥ (yen), poco più di 112.000,00 € annui! (news del Nikkan sports)

Da rilievo lungo sta trovando una buona dimensione, entrando all’occorrenza quando si trovano in difficoltà i partente compagni di squadra, lanciando molto bene.

Coincidenza o no, quando Ale entra in questo periodo da rilievo, il line-up dei Buffaloes sembra riscattarsi, come sentire la carica appunto da Maestri, infatti a volte siglano punti quando nella ripresa lancia lui.

A volte rimontano o come oggi acciuffano il pareggio ed è un parametro importante questo per il pitcher romagnolo, che si sente più a suo agio lanciando bene in casa Buffaloes.

Con la prestazione di oggi raggiunge 13 riprese complete lanciate in questo mese, appunto da rilievo in PL, affrontando svariati battitori e ha subito un solo ER, poi per il resto migliora bene quasi tutti i suoi numeri statistici (da rilievo pubblicati in fondo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *