Capolavoro Italia, demolito il Canada

CAPOLAVORO AZZURRO: DEMOLITO IL CANADA

Da Baseball.it

L’Italia supera i nordamericani sul diamante del Chase Field per 14-4 all’ottavo inning, in un match ai limiti della perfezione.

Alex Maestri vince sul mound, nel box devastante Colabello (4 su 5, 3 punti segnati e 4 prodotti)

Un’Italia così non si era mai vista. Ma è l’Italia o sono giocatori di un diamante marziano?

Dopo il Messico, che in qualche modo ci aveva fatto soffrire fino all’ultimo lancio, arriva il turno del Canada di toccare di nuovo con mano la potenza azzurra (nel 2009 a Toronto fini 6-2 per noi, era il 9 marzo).

Oggi invece è l8 marzo ed è 14-4 il finale, sempre per noi. Più manifesta di così. Nordamericani mai entrati in partita, fatta eccezione per il settimo innig, zittiti dai ragazzi di Mazzieri che hanno lottato in modo commovente. L’Italia è nella storia. Tra le prime otto del mondo.

E Miami non è mai stata così vicina. La qualificazione ce l’abbiamo già in tasca. E a quel paese la scaramanzia…

Sul monte si alternano Alessandro Maestri (3 riprese e 3 k), Chris Cooper (3 riprese e 2 valide), Dan Serafini (0.2 con 2 valide e 2 punti), Brian Sweeney (0.1) e Pat Venditte a chiudere.

Le segnature arrivano già al primo con Nick Punto su battuta di Rizzo, quattro al terzo con Granato a casa su singolo di Liddi più il fuoricampo da 3 punti di Colabello con Liddi e Rizzo in base, 1 al quinto con Liddi che segna su sacrificio di Chiarini, 3 al settimo grazie a Colabello su singolo di Chiarini cui si aggiunge il doppio di Butera che fa avanzare Costanzo e Chiarini, per chiudere 5 all’ottavo con Punto, Denorfia, Rizzo, Liddi e Colabello.

Quest’ultimo è stato devastante nel box: 4 su 5, 3 punti segnati e 4 prodotti. Italia- Canada comincia con gli azzurri sulla scia dell’entusiasmo e i nordamericani al debutto. Spetta agli azzurri rompere il ghiaccio. Punto batte valido a sinistro, raggiunge salvo la seconda, va in terza e poi raggiunge casa base su una rimbalzante di Rizzo (1-0).Il secondo Inning si apre con Michael Saunders che infila un doppio a sinistra emulato da Pete Orr e c’è il pareggio (1-1). Tutto azzurro il terzo inning:Anthony Granato batte valido a destra, Punto prende la base ball. Poi ci pensa Liddi a far volare Granato verso il 2-1. Finita?

Macchè… ecco Colabello, che esplode con un fuoricampo da tre punti a sinistra e gli azzurri vanno sul 5-1.E siamo al quinto. Base ad Alex Liddi con Mathieson che esce per far posto a Molleken. Colabello indovina il singolo a sinistra, Chiarini gira ma Gillies raccoglie all’esterno mentre Liddi segna il 6-1 per l’Italia. Siamo al settimo, unico momento di difficoltà per l’Italia con Dan Serafini sul monte di lancio al posto di Chris Cooper. Iorg lo battezza con un singolo a destra. Votto in base, anche Morneau è in base.

Dura la vita con Saunders nel box di battuta che batte valido a destra, entrano due punti. Il Canada recupera 6-4.L’Italia va in attacco per la settima volta. Colabello affronta Aumont e vince il nostro con valida al centro. Base a Costanzo, due out. Singolo di Chiarini, Italia ancora avanti, 7-4. Ecco Drew Butera che esplode con un doppio, 9-4 per l’Italia.Pat Venditte controlla l’ottavo inning e la difesa fa il resto con un doppio gioco. E l’attacco invece? unto valida da 2 basi, singolo di Denorfia a destra, quattro ball a Rizzo, altra valida di Liddi, singolo di Colabello. 11-4 per l’Italia.

Costanzo è autore di un fuoricampo, poi si invoca il replay e solo doppio per regola. 13-4 con due in base ancora. Chiarini valida ed è 14-4. Storico, indimenticabile, da standing ovation. L’Italia chiude all’ottavo surclassando il Canada per 14-4. E ora sotto gli USA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *