L’Italia chiude con una vittoria

L’ITALIA CHIUDE CON UNA VITTORIA LA PREPARAZIONE AL MONDIALE IBAF

L’Italia chiude con una vittoria la preparazione al mondiale, con una rimonta al nono, gli azzurri battono (5-4) i Washington Nationals. Bene in battuta Chiarini e Ramos, 3 riprese perfette di Panerati in pedana di lancio. Venerdì 30 settembre gli azzurri raggiungono Panama City via Miami. Il primo ottobre si inaugura il Mondiale

L’Italia vince in rimonta (5-4) contro i Washington Nationals l’ultima partita di preparazione al Mondiale IBAF. Sotto nel punteggio a causa di un paio di errori difensivi, gli azzurri sono rimasti in partita grazie ad un doppio di Ramos al primo e un fuoricampo di Chiarini e un singolo di Castellitto al sesto e poi hanno prodotto lo sforzo finale al nono, colpendo 4 valide (Chiarini, Ramos, Mazzanti e Bertagnon) contro Denay, quarto pitcher dei Nationals. Per l’Italia sono saliti in pedana 5 lanciatori: Cooper, Maestri, D’Amico, Panerati e Pizziconi. In particolare, Panerati si è segnalato per 3 riprese perfette con 5 strike out.

Alessandro Maestri sul monte contro i Nationals (Baldhead/Oldman)

La partita è iniziata male per gli azzurri. Dopo aver ottenuto i primi 2 out velocemente, Chris Cooper è andato in difficoltà su una corta battuta del catcher Nieto, finendo con lo sbagliare il tiro in prima. L’esterno sinistro Moore lo ha punito oltre misura con un fuoricampo a sinistra.
Gli azzurri hanno provato a reagire al cambio campo. Con un out, Granato ha picchiato un doppio a sinistra e, dopo la seconda eliminazione, è stato Ramos a battere un doppio a destra, che ha spinto a casa il primo punto. Ramos è arrivato in terza sulla valida interna di Mazzanti, ma la ripresa si è chiusa sull’eliminazione forzata in seconda di Mazzanti sulla rimbalzante di Castellitto.

I Nats hanno allungato al quarto contro Alessandro Maestri. Dopo la valida di Nieto e l’errore di Granato sulla battuta di Moore, Maestri ha ottenuto 2 eliminati al piatto. I singoli in sequenza dell’esterno destro Ramsey e dell’interbase Williams hanno fissato il punteggio sul 4-1 per Washington.
Mentre Mc Kenzie bloccava l’attacco italiano, dall’altra parte il seconda base Kelso spaventava Giovanni D’Amico con un gran triplo a sinistra. D’Amico concedeva 2 basi ball in fila, ma chiudeva il quinto attacco ospite facendo battere una volata al centro al terza base Skole.
La partita dell’attacco dei Nats è finita praticamente qui, perché contro Panerati (il solito, efficacissimo cambio, ma anche una velocità rispettabile) Washington non ha letteralmente visto palla.

Juan Carlos Infante in battuta (Baldhead/Oldman)

Al sesto l’Italia ha riaperto la partita. Chiarini ha aperto l’attacco con un lungo fuoricampo a sinistra contro Encarnacion, terzo pitchers dei Nationals. Ramos ha alimentato l’attacco con un singolo al cento e ha raggiunto la seconda su lancio pazzo. La secca radente di Castellitto sopra il cuscino di seconda ha spinto a casa il terzo punto italiano.
All’ottavo gli azzurri hanno premuto ancora sull’acceleratore. Con un out, Infante e Granato hanno battuto valido in sequenza. Sulla rimbalzante di Angrisano però la difesa dei Nats ha chiuso la ripresa con un doppio gioco.

Al nono Washington ha provato a mettere al sicuro il risultato contro Andrea Pizziconi, che ha concesso un singolo a Ramsey e 2 basi ball. Il prospetto dei Diamondbacks si è però tratto bene dall’impaccio, prima eliminando un disattento Ramsey in seconda e poi mettendo al piatto Sanchez, nel frattempo subentrato a Kelso in seconda.

Al cambio campo l’Italia ha ribaltato il punteggio. Contro Denay, il pareggio è arrivato grazie ai 3 singoli in sequenza di Chiarini, Ramos e Mazzanti. Dopo l’eliminazione di Castellitto e la base intenzionale ad Avagnina, la linea di Bertagnon all’esterno sinistro ha risolto la partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *