L’Italia del baseball sconfitta al tie break dall’Olanda

Colabello

BASEBALL: L’ITALIA SCONFITTA 9 A 8 DALL’OLANDA AL TIE BREAK

Partita ricca di colpi di scena, con gli azzurri sempre avanti e beffati 9-8 al 10° inning dai padroni casa nel Super Six.

Fuoricampo di Colabello, triplo di Liddi. Bene le azzurre.

L’articolo della Gazzetta dello Sport.

Colabello

Al Super Six di Hoofddorp, in Olanda, una generosa Italia cede nel finale, anzi nella coda 9-8 ai padroni di casa campioni europei. Una partita intensa, incerta, epica per certi aspetti premia gli orange che erano stati tenuti a bada da Alessandro Maestri sul monte. Una vittoria avrebbe potuto lanciarci verso la conquista del trofeo, nuovo format e test valido in vista della qualificazione olimpica, ed invece dobbiamo pagare ancora pegno, rocambolescamente agli olandesi con una squadra imbottita come sempre di antillani. oggi ci toccherà la Repubblica Ceca.
LA PARTITA — Un avvio scoppiettante per le mazze azzurre: Alex Liddi con il primo singolo avverte gli orange, Chris Colabello spara un fuoricampo da 2 punti. Al 2° turno, è ancora lo slugger sanremese con un singolo a battere altri 2 punti. E a basi piene, Beppe Mazzanti potrebbe incrementare ma grazia il lanciatore rivale con un pop. Il 4-0 consente ad Alessandro Maestri di lavorare sul monte con una certa tranquillità anche se arriva anche il primo doppio orange del designato Rifaela, spinto a punto dal fuoricampo del ricevitore Sicnarf Loopstok.
Partita riaperta anche se Maestri limita a 2 punti i danni. Nel terzo attacco, l’Italia non sfrutta due uomini in base. Al contrario dell’Olanda che pareggia con un altro fuoricampo: a picchiare ancora al centro è il prima base Curt Smith. Ma al 4° inning l’Italia scappa di nuovo: grazie ad un doppio di Beppe Mazzanti e ad una voltata di Garcia: 6-4. Al 6° un doppio insidioso di Garbella semina scompiglio tra gli esterni orange ma resta un guizzo isolato. L’Olanda non molla, reagisce, si riavvicina minacciosa: l’esterno centro Kalian Sams spedisce in fuoricampo a sinistra per il 6-5 ma Maestri riesce a chiudere il sesto attacco tulipano senza altre complicazioni.
CHE FINALE — La partita del partente Maestri finisce dopo 92 lanci, in 7 inning, con 6 strikeout, 0 basi concesse, 7 valide al passivo e 5 di pgl. Tocca a Filippo Crepaldi salvare la sua vittoria che risolve facilmente la pratica dell’ottavo round. Liddi sfodera un meraviglioso triplo a destra su Van Mil, che si rifà su Colabello. Mazzanti, schierato prima base, chiama a punto il terza base ligure con una linea a sinistra e il margine torna di 2 punti (7-5). I brividi non sono finiti. Anzi, incredibilmente, al 9° Sams spara al centro il fuoricampo del 7-6, Loopstok pareggia con un altro fuoricampo al centro. Tocca ad Alex Bassani, che risolve con 2 strikeout porta l’Italia agli extra inning. Al 10° (o tie break con 2 uomini in base di partenza), Mineo è out, Zileri è salvo in prima con una rimbalzante in cui la difesa orange cincischia, anzi il lanciatore Van Mil travolge Smith. La nazionale di Gerali si ritrova con le basi piene e 1 out. Andrew Maggi batte in singolo a sinistro e produce l’8-7 di Garcia. Il leadoff-3a base Dwayne Kemp batte l’8-8 e la volata di sacrificio dell’esterno destro Randolph Oduber vale il 9-8 del successo (13-11 le valide per gli azzurri, 0-2 errori). Una partita beffarda e ancora, in Olanda come due mesi fa all’Haarlem week, tie-break fatale per gli azzurri.
AZZURRE OK — È una pratica semplice quella che l’Italia archivia contro la Russia. Terza vittoria (8-0 in quattro riprese e mezza) su quattro partite, al termine di un match che le azzurre dominano con agilità. Peccato solo che l’inizio costi un infortunio a Laura Vigna che, primo battitore della partita, con 2 ball e 2 strike, nel tentativo di girare un lancio di Yulia Islamova, si procura una dolorosa contusione al quinto metacarpo della mano destra ed è costretta uscire immediatamente dal campo (a fine partita, dopo un controllo ortopedico all’ospedale di Haarlem si scoprirà che non vi è alcunché di rotto e si tratta solo di una forte contusione). Ora manca solo un match prima delle finali, contro la Grecia, ma sarà fondamentale attendere anche l’ultima sfida del round-robin tra Repubblica Ceca e Olanda.
SITUAZIONE — (3a giornata) – Uomini:R.Ceca-Belgo 15-10; Germania-Spagna 1-9; Olanda-Italia 9-8 al 10°. Class.: Spagna e Olanda 3-0; Italia 2-1; R.Ceca 1-2; Germania e Belgio 0-3. Oggi: Italia-R.Ceca. Donne: Grecia-Russia 2-7, Gran Bretagna-R.Ceca 0.2, Italia-Russia 8-0; Olanda-Gran Bretagna 8-3. Class. R.Ceca 4-0; Italia 3-1, Olanda 2-1; Gran Bretagna 2-2, Russia 1-3, Grecia 0-3. Oggi: Grecia-Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *