L’Italia pronta al classic

L’ITALIA PRONTA PER IL CLASSIC

Mercoledì 20 febbraio inizia l’operazione World Baseball Classic.

Marco Mazzieri inizia il cammino verso il torneo presso il Camel Back Ranch di Glendale (Arizona) con 25 giocatori.

La prima fase di preparazione prevede 4 amichevoli. Al lavoro ci saranno 25 giocatori e chi è nella rosa di Major League si aggregherà entro il 3 marzo di Riccardo Schiroli Il manager della nazionale di baseball Marco Mazzieri ha convocato 26 giocatori per il pre raduno in vista delWorld Baseball Classic, che si svolgerà dal 21 febbraio al 2 marzo presso il Camel Back Ranch, il centro di preparazione primaverile condiviso a Glendale (Arizona) da Los Angeles Dodgers e Chicago White Sox.Questi sono i giocatori convocati:

LANCIATORI (14) Panerati, Pugliese (Fortitudo BO) , Da Silva, Cooper (San Marino), Mariotti (Quebec Capitales-Can Am League), Giovanni D’Amico, Richetti (Nettuno), Grifantini, Cicatello (Parma), Torra (Washington Nationals), Sweeney (Seattle Mariners), Crabbe (Cincinnati Reds), Burkard (Cleveland Indians), Serafini (Bridgeport Bluefish-Atlantic League)

RICEVITORI (2) Reginato (San Marino), Sabbatani (Fortitudo BO)

INTERNI (6) Vaglio, Infante (Fortitudo BO), Santora (Rimini), Granato, Costanzo (Cincinnati Reds), Pantaleoni (San Marino)

ESTERNI (4) Avagnina (San Marino), Desimoni (Parma), Ambrosino (Nettuno), Chiarini (Rimini)

Lo staff tecnico di Mazzieri è composto dai coachHolmberg, Gerali, D’Auria, Trebelhorn, Vecchi eMedina.

Mike Piazza raggiungerà il gruppo il giorno 24.

Invece di Frank Catalanotto (che è nello staff del Classic, ma sarà disponibile dal 3 marzo), seguirà la fase di preparazione Sam Perlozzo, esperto coach di Grande Lega e suggeritore di terza dei Philadelphia Phillies nell’ultima stagione.

Lo staff medico è composto dal dottor Andrea Pellegrini, dal Fisioterapista Massimo Baldi, dallo Psicologo Rafi Colon e dal Preparatore Atletico Gianni Natale.Il Capo Delegazione è Mario Falaschi.

Dal 21 al 25 febbraio la mattina sarà dedicata alla preparazione atletica, mentre al pomeriggio la nazionale lavorerà sulla tecnica.

Martedì 26 e mercoledì 27 febbraio l’Italia giocherà (alle 14 locali, le 23 in Italia) a Peoria contro una selezione di prospetti dei Mariners.

Il 28 febbraio è prevista una sola seduta d’allenamento (al pomeriggio).

Venerdì 1 e sabato 2 marzo la nazionale giocherà (orario da definire) altre 2 amichevoli a Glendale, contro una selezione di prospetti dei Dodgers. I giocatori invitati ai Camp di Major League non parteciperanno a questo raduno.

Non saranno disponibili prima del 3 marzo, giorno del raduno ufficiale che precede l’inizio del World Baseball Classic, ma ci sono buone probabilità di vederli nella rosa finale: i catcher Butera (Minnesota Twins), La Torre (San Francisco Giants); gli interni Rizzo (Chicago Cubs), Colabello (Twins), Liddi (Seattle Mariners), Bianchi (Milwaukee Brewers) e Punto (LA Dodgers); l’esterno De Norfia (San Diego Padres); i lanciatori Grilli (Pittsburgh Pirates) e Venditte (New York Yankees).

Il lanciatore Alessandro Maestri è l’unico della rosa azzurra che gioca in Giappone.

Dovrebbe raggiungere il gruppo il giorno 25.

Il programma di avvicinamento alla partita d’esordio con il Messico (giovedì 7 marzo alle 15 della Costa Est degli USA, le 21 in Italia, a “Salt River Field” di Phoenix) prevede una seduta d’allenamento il 4 marzo e 2 amichevoli: martedì 5 marzo contro gli Oakland A’S e mercoledì 6 marzo contro i Los Angeles Angels.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *