Maestri in campo a Omiya

MAESTRI IN CAMPO NELLO STADIO STORICO DI OMIYA

L’articolo di Filippo Coppola, Baseballmania

AleMae dopo la prova di Fukuoka della scorsa settimana, con vittoria che poteva anche conquistare soffrendo non poco il line-up degli Hawks, non lanciando come lui sa, tornerà sul mound domani (per ora gli è affidato il match del giovedì a chiudere le serie!).

Ad onor del vero, dell’onestà, a detta sua ha lanciato male la scorsa settimana e non sono stati bravi loro, intendendo gli Hawks. Dunque lancerà per la terza volta consecutiva su tre gare in trasferta, cercando riscatto nei suoi lanci.

Infatti è atteso contro la capolista attuale della PL, gli ottimi Saitama Seibu Lions ad Ōmiya, all’ Ōmiya Park Baseball Stadium, nella prefettura di Saitama. Il match è previsto all’ora canonica delle 18:00 locali (ore 11:00 in Italia), dove cercherà di effettuare un’ottima prestazione per i suoi Buffaloes e mantenere la posizione buona in classifica.

Quindi non gioca al Seibu Dome, di Tokorozawa e casa dei Lions, ma lancerà un po’ più a nord in questo stadio citato prima, ed è un luogo storico per certi versi, ovvero in questo parco famoso per la “pineta rossa” si giocò il primo match di una gara di post-season della NPB che non fosse “casa” di un team nipponico.

Nella regular season della NPB a volte si gioca in stadi che all’occorrenza ospitano match di campionato e quello di Ōmiya è uno di questi. Quella di domani è la sesta partita in Regular Season tra i due team, con la sconfitta di ieri per 10 a 1 dei suoi Buffaloes per ora entrambe le squadre hanno 2 W – 2 L – 0 T, mentre oggi si è giocata gara 2!Questa gara poi è finita 2 a 1 per gli ORIX e quindi la partita domani decreterà chi vincerà questa serie di PL e ora conducono i Buffaloes per 3 W – 2 L – 0 T (con dettagli che saranno pubblicati nel mio prossimo articolo-report sulla PL).

Alessandro Maestri nel 2012 lanciò molto bene contro i Lions, dove ottenne egregiamente la sua 2ª vittoria in carriera NPB, quella volta però in casa, registrando addirittura un CG in 9.0 IP, 1 ER, 4 H e 11 K e fu la gara che lo consacrò un partente affidabile dai giapponesi.

Lo sfidante di Maestri è Hideaki Wakui, #18, rhp (destro), nato a Matsudo, nella pref. di Chiba il 21/06/1986, una star in Giappone, che da anni sbalordisce i campi della NPB, anche se qualche stagione fa a causa di infortunio non ha reso molto. Ha disputato anche l’ultimo WBC e l’anno scorso ha giocato da closer per i Lions, registrando ben 30 salvezze, ma in questo ruolo ha ripreso la sua forma da starter.

In NPB ha esordito nel 2005 (prima scelta del draft del 2004) e da allora ha sempre giocato per i Lions con i seguenti numeri in carriera : 229 G, 82 W, 66 L, 1283.2 IP, 1212 H di cui 101 HR subiti, 370 BB, 56 HP, 965 K, 470 ER con le seguenti medie di 3.30 ERA, 1.23 di WHIP e buona di 3.71 FIP!!

Addirittura 47 CG di cui 9 SHO, davvero un ace di qualità questo Wakui, con l’ultimo CG registrato la scorsa settimana nella vittoria contro i Marines in trasferta e già a quota 2 W per lui in 15.0 IP, ERA 1.20 e WHIP 0.93 e 8 K.

Di SHO ne lanciò 4 nel 2009, anno con la ERA più bassa in carriera, cioè 2.30 e maggior numero di K ottenuti, ben 199. Nel 2012 ha lanciato in NPB, come detto prima da closer in 63.0 IP, con ERA a 3.71, WHIP a 1.40 e sembra che in questo 2013 sia tornato il partente di qualità che potrebbe dare un’ottima mano ai rivali di Ale di domani.

Vedremo domani come si svolgerà questa avvincente partita, che sfida sarà quella di Maestri e Wakui, inoltre come di consueto sarà pubblicato in seguito il mio articolo con descrizione del match dettagliato come quello della settimana scorsa, con aggiornamento sue statistiche e altro……Sempre forza e onore a te Ale!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *