Maestri sconfitto dalla capolista

MAESTRI SCONFITTO DALLA CAPOLISTA

Il solito articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

Oggi contro la sicura capolista della PL, Alessandro Maestri con la sua casacca #91 dei Buffaloes, subisce una brutta sconfitta, maturata nella stessa ripresa e con netta difficoltà di centrare l’area dello strike ed ottenere out.

Punti subiti, per la maggior parte dei tanti, nella situazione di 2 eliminati!

Si è giocato al Kleenex Stadium di Sendai, nella pref. di Miyagi, davanti a 19433 spettatori e match durato 3 ore e 19 minuti di gioco, con lo sfidante di casa, l’incredibile imbattuto, Masahiro Tanaka, partente ace che non perde una gara dall’Agosto del 2012.

Al dire il vero gli ospiti passano subito in vantaggio, nella 1ª ripresa, dove il lead-off SS Ryoichi Adachi va in base tramite BB, poi dopo un lancio riesce a rubare la 2B, poi il catcher Hikaru Ito batte a terra una rimbalzante mal giocata dal 1B Ginji Akaminai, che commette un brutto errore, che permette ad Adachi di siglare lo 0-1 Buffaloes e ad Ito di raggiungere la 2B. Ma l’inning si chiude bene per Tanaka M., che dopo di ciò ottiene i 3 eliminati di fila, comunque nella parte bassa della ripresa, ci pensa lo stesso Akaminai a pareggiare l’incontro, battendo una volata di sacrificio, per l’1-1, con 0 out e il lead-off Makoto Moriyama arrivato in 3B, battendo singolo e avanzava fin lì grazie ad un altro singolo, realizzato da Kazuya Fujita; dove il partente dei Buffaloes è il giovane Yuki Nishi (’90), che riesce poi a chiudere l’inning senza ulteriori difficoltà.

Al 2° inning con 2 out Tanaka M. viene colpito da 2 singoli in sequenza, da parte dell’esterno Shunta Goto e Adachi, quindi situazione di corridori agli angoli. Con Ito nel box di battuta, al 2° lancio arriva una doppia rubata effettuata dai corridori, con Goto S. che giunge salvo a casa base, per il vantaggio ospite di 1-2! Azione emozionante e che sorprende così l’ace di casa, che poi comincerà a lanciare sempre meglio, con velocità di 150/151 Kmh e difficoltà per i Buffaloes.

Dopo 39 lanci esce Nishi dopo 2 riprese complete di gioco per infortunio ed entra il pitcher romagnolo, che subisce subito un doppio dall’esterno Ryo Hijirisawa, al centro. La ground-out successiva fa avanzare il corridore fino in 3B e qui AleMae riesce ad ottenere un ottimo strike-out girato in 5 lanci su Fujita e sospiro di sollievo per lui.Ma purtroppo il 1B Akaminai legge benissimo il 1° lancio scagliato su di lui, realizzando un singolo-rbi al centro, che porta a casa Hijirisawa per il 2-2!

Azione che porta a Maestri a sconfortarlo un po’, infatti prima concede una BB al DH antilliano Andruw Jones, vecchia conoscenza di MLB, in 5 lanci e poi colpisce dopo altri 4 lanci, l’altro ex MLB, il 3B Casey McGehee, riempiendo le basi e trovandosi di nuovo in condizioni critiche. Si presenta nel box di battuta l’esterno Shintaro Masuda, che accetta la sfida con Maestri e sul conto di 2-2 e dopo 6 lanci colpisce un doppio, profondo a destra, che portan i Golden Eagles sul 4-2 e l’americano che si ferma in 3B.

Il manager ospite da fiducia ad Ale, arrivato già a 29 lanci effettuati, ma riempie di nuovo le basi, concedendo una BB all’esterto interno Kazuo Matsui, anche lui ex MLB, con l’ottimo ricevitore Motohiro Shima che si presenta nel box di battuta.

Con quest’ultimo arriva un’altra battaglia, sul conto pieno questa volta, che finisce con AleMae che concede una BB per il 5-2 e punto forzato subito. Arrivato a 41 lanci, dopo aver affrontato ben 9 battitori in questo 3° inning, viene cambiato e sale sul mound il rilievo Tomoyuki Kaida.Rilievo infelice questo, infatti subisce un singolo-rbi da Hijirisawa che fa avanzare di una base tutti i corridori, portando il punteggio sul 6-2, poi lo copia anche Moriyama, con altro singolo-rbi al centro, battuto in diamante, ma “ingiocabile” per out per la difesa, per il 7-2 per i padroni di casa e big-inning materializzato in rimonta per la capolista!

Ripresa interminabile e che ha deviato l’esito dell’incontro in maniera molto sostanziale per i Golden Eagles, che consapevoli di aver ancora sul monte il samurai Tanaka M., fanno scorrere la partita, in modo più veloce.

Infatti i Buffaloes tra il 3° e il 7° colpiscono una sola valida, un doppio battuto da Mitsutaka Goto, poi mazze ospite letteralmente imbrigliate.Anche Kaida, dopo aver fatto entrare altri punti su Maestri, trova il suo ritmo giusto e lancia bene per altri 2 inning, con punteggio che rimane fissato sul 7-2 fino alla fine del 7° inning. Ad inizio dell’8ª ripresa il manager di casa sostituisce lo starter Tanaka M., dopo soli 83 lanci con il rilievo Koji Aoyama, che fa accedere una piccola speranza per i Buffalos.

Di fatto riescono a mettere a referto un altro punto, dove nella situazione di basi cariche (singoli di Adachi e Ito, più BB a Tomotaka Sakaguchi) e 0 out, arriva la volata di sacrificio di Aarom Baldiris, che fissa il risultato sul 7-3. Poi un altro rilievo di casa, Kohei Hasebe non complica più le cose e riesce ad eliminare gli altri 2 battitori affrontati in questo inning. Potevano riaprire il match con addirittura nessun eliminato e basi riempite, ma frutta un solo punto, che non cambia appunto l’esito finale.

In pratica finiscono qui le emozioni della gara, infatti arrivano subito i 3 outs nella parte bassa dell’8ª ripresa e anche i tre nella parte alta del 9°.

Quindi il lanciatore vincente è il fenomenale ace Masahiro Tanaka dei Golden Eagles (24-0, 1.27), mentre lo sconfitto è il pitcher romagnolo Alessandro Maestri (7-5, 5.40).Ora gli ORIX Buffaloes con questa sconfitta sono sempre quinti in classifica e ad oggi hanno un record di 65 W – 72 L – 5 T (.474 di W %), mentre i Golden Eagles, sempre più primi hanno un record di 81 W – 58 L – 3 T (.583 di W %), con Pennant già assicurato giorni fa e che dovranno giocare il 2° Stage delle Climax-Series.

Tra questi 2 team conducono nettamente i vincenti di oggi con 15 W – 6 L – 1 T e dovranno giocare il 12 e 13 Ottobre prossimo le uniche due gare rimaste in NPB, infatti con le partite di oggi è terminata la stagione regolare per il resto dei team, mentre queste due franchigie completeranno questo 2013 di Regular Season, mentre inizierà il 1° Stage di Climax-Series, con i Golden Eagles che attenderanno la vincente del 2° Stage di PL in casa, mentre i Giants per quello della CL.

Il 1° Stage per la CL sarà disputato tra Hanshin Tigers e Hiroshima Toyo Carp, mentre per la PL vi sarà la serie tra Saitama Seibu Lions (dopo una grande rimonta in questi giorni) e Chiba Lotte Marines.Con la partita persa di oggi i Buffaloes “stoppano” la loro serie di 2 W consecutive e con Baldiris che vede fermare la sua striscia di partite in cui batte valido a 7 gare (oggi 0/3, più SF). Mentre la capolista finisce qui la sua striscia di 3 partite persa di fila, con Tanaka M. che contro i Buffaloes ha record di 5 W e 0 L, davvero trascinatore. Quest’ultimo ha realizzato vari record in questo 2013, ovvero è il 4° pitcher della storia NPB che termina la stagione (se non lancerà nei 2 prossimi incontri rimasti) senza sconfitte, dopo Masaru Kageura (6-0 nel 1936), Takao Misonoo (11-0 nel 1937) e Shigekuni Mashiba (15-0 nel 1981).

Inoltre raggiunge quota 24 partite vinte, secondo miglior record giapponese in una stagione, dopo le 25 di Keishi Suzuki, stabilito nel 1978 ed è il secondo lanciatore a vincere 99 gare in sole 175 in carriera, dietro al russo Victor Starffin, che le vinse in 165 gare disputate. Questo russo che lanciò in Giappone tra anni ’30-’40-’50, e fu un vero portento!

Gara vs TRGE, Kleenex Stadium di Sendai, nella prefettura di Miyagi, match iniziato alle ore 18:00 locali (11:00 italiane).

Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

3° inning = Hijirisawa :  doppio al CF, Hijirisawa in 2B (2-1, KBB) ; Moriyama : ground-out sul 2B, Hijirisawa in 3B (0-2, FFF); Fujita : strike-out girato (2-2, SFBBS); Akaminai : singolo al CF, rbi, Hijirisawa score, Akaminai in 1B (0-0); Jones : base su ball, Akaminai in 2B, Jones in 1B (3-1, BBBKB); McGehee : hit-by-pitch, Akaminai in 3B, Jones in 2B, McGehee in 1B (2-1, BSB); Masuda S. : doppio sul RF, 2 rbi, Akaminai, Jones scores, McGehee in 3B, Masuda S. in 2B (2-2, BKFBF); Matsui K. : base su ball, Matsui K. in 1B (3-1, BBKBB); Shima : base su ball, rbi, McGehee score,  Masuda S. in 3B, Matsui K. in 2B, Shima in 1B (3-2, BBFBFFB); [41 lanci tot.]; quindi 41 lanci totali, di cui 20 balls e 21 strike, registrando come velocità massima una fastball di 147 kmh = 91.9 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 0.2 IP, 6 R, 6 ER, 9 BF, 41 lanci, 3 H di cui 2 doppi, 1 K, 1 HP, 3 BB; con le seguenti medie aggiornate: ERA a 5.40, WHIP a 1.45 e FIP a 5.40.

Prestazione che poteva andare molto meglio, dopo aver raggiunto il 2° out, con corridore in 3B e 1 out, arrivato addirittura con bel K girato su Fujita e che invece si è rivelata catastrofica per lui.

Da lì in poi, infatti, arriva un inatteso crollo, con lanci spesso fuori dall’area dello strike, concedendo molto e subendo anche valide da extra-base, come 2 doppi decisivi. Riempe 2 volte le basi e poi concede una BB in una di queste situazioni, quindi un Maestri che subisce 4 ER fino alla sua sostituzione e poi altri 2 ER per l’eredità lasciata in campo e complice rilievo compagno di squadra, Kaida.

Ritorna in questo stadio dei Golden Eagles, dopo tante settimane, dove lanciò male da partente e subendo anche una sconfitta (1.0 IP, 5 ER), anche in quella circostanza soffrì gli avversari e dopo un po’ fu mandato in farm-league.

Quindi oggi peggiora tutti i suoi numeri statistici, e allineando quelli da rilievo con quelli stagionali, il tutto in una quasi ripresa lanciata oggi e rientrava in campo dopo la sua perfomance del 1 Ottobre, quindi dopo una settimana. Forse da rilievo ha sofferto proprio questo, ritornare sul monte di lancio dopo 7 giorni e anche la voglia di terminare questa stagione, ormai quasi conclusa per i suoi Buffaloes.

Il suo nome non compare nella lista dei giocatori Buffaloes, che partecipa al torneo Miyazaki Phoenix League, che terminerà a Novembre, quindi il suo ritorno a casa si può attendere tra qualche giorno, dopo il 13 presumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *