Maestri subentra ancora in partita

MAESTRI SUBENTRA ANCHE OGGI SUL MONTE AL SETTIMO INNING

Il solito articolo riassuntivo di Filippo Coppola, baseballmania.

Anche oggi il pitcher romagnolo è salito sul monte di lancio contro i rivali degli Hokkaido Nippon-Ham Fighters e i suoi Buffaloes perdono per la 3ª volta di fila con un solo punto di margine e vengono così sweeppati al Sapporo Dome.

Gara svolta davanti a 16927 spettatori e durata 3 ore e 44 minuto di gioco, il giorno dopo che ho assistito al record di HR eguagliati in NPB, ovvero dell’esterno antilliano Wladimir Balentien a quota 55 (pari con Oh, Cabrera e Rhodes, emozione vederlo live tramite internet), mentre oggi non è riuscito a superarlo battendo un solo singolo (1/3) nella sconfitta dei suoi Tokyo Yakult Swallows contro gli Hiroshima Toyo Carp.

Il match anche oggi è tirato nel punteggio, dove si impongono i padroni di casa per 2-1 e li allontanano ulteriormente in classifica, con il team di AleMae sempre più ultimo e staccato in PL.

La partita si apre nel punteggio già nella 2ª ripresa con i Fighters che siglano i due punti decisivi, con un doppio-rbi a sinistra del catcher Shota Ono, che porta a casa il rookie esterno/pitcher Shohei Ohtani e il singolo-rbi del giovane 2B Takuya Nishikawa, che spingeva a casa per il 2-0 momentaneo appunto Ono S. Li subiva il giovane partente Yuki Nishi (’90), che comunque poi lancia una discreta partite per i Buffaloes, ma il solito problema offensivo faceva il resto, anche se il line-up creava occasioni ma venivano puntualmente non concretizzate.

I padroni di casa invece una volta realizzato quei due punti non creavano quasi nulla, con Nishi che ottiene anche 10 outs di fila, tra il 3° e inizio 6° inning, prima si subire altri due singoli e venire sostituito nel corso della 5ª ripresa.

Lo starter di casa, l’americano Brian Wolfe, non veniva impensierito più di tanto dai Buffaloes, che come detto prima non concretizzavano quello che mediamente creavano. Resta sulla collinetta fino alla fine del 7° inning senza subire nessun punto e che lasciava il compito ai riliei, suoi compagni di squadra a chiudere match e sweep.

Nel corso del 6° inn. nella parte bassa entra sul mound Alessandro Maestri, che sostituiva il rilievo mancino Tomoyuki Kaida, che con 1 out all’attivo soffriva un po’, lasciando ad AleMae un corridore in 2B, avanzato su bunt di sacrificio, nella fattispecie era l’interno Haruki Nishikawa.

Il romagnolo affrontava l’esterno taiwanese Dai-Kang Yang e lo eliminava dopo tre lanci, dopo 2 ball questo batteva una fly-ball sul CF, poi era abile a chiudere la ripresa facendo battere male a terra il cubano Michel Abreu, una ground-out sul 3B.

Questo da la carica agli ospiti, infatti nella parte alta dell’8° inning, riuscivano finalmente a mettere a referto un punto, con l’ex di turno, l’esterno Yoshio Itoi che spingeva a casa con una rimbalzante il lead-off Keiichi Hirano per l’1-2 e possibilità di rimonta nelle speranze di Ale di ottenere qualcosa di più soddisfacente per lui.

Ma i Buffaloes sprecano e si chiude la ripresa con un solo punto da recuperare, soprattutto sciupone Aarom Baldiris e nella parte bassa dell’inning Maestri ottiene bene altri 3 eliminati di fila, in rapida successione e quindi bastava almeno il pareggio per far credere in qualcosa in più.

Entra nella parte alta del 9° il solito closer Hisashi Takeda, che è chiamato a chiudere partita e sweep per i suoi, con la possibilità della 3ª salvezza consecutiva. Con un out gli ospiti battono due singoli in successione, del catcher Hikaru Ito e di Keiichi Hirano, quindi corridore in RISP. In questa situazione ne Issei Nakamura e ne Yoshio Itoi riuscivano ad essere produttivi, battendo male e quindi successo per i Fighters portato a casa, con l’esultanza del pubblico locale.

Quindi per la cronaca il vincente è Brian Wolfe (8-5, 2.74), mentre lo sconfitto è Yuki Nishi (7-8, 3.64) e il closer Hisashi Takeda ottiene la sua 27ª salvezza in stagione (1.91), terza consecutiva dopo quella di ieri e l’altro ieri, lanciata sempre contro i Buffaloes.

Il team di Maestri esce ancora sconfitto da Sapporo e già perdente in questa serie, ora con sweep (6-5, 1-0 e 2-1 per i Fighters). Incredibile perdere tre volte di fila contro la stessa squadra con un solo punto di scarto, Buffaloes che fanno molta fatica a recuperare le gare dove si trovano in svantaggio e sembra che tutto vada contro di loro, anche se forse alcune scelte non sono proprio il massimo. Ancora una volta si vede benissimo Maestri da rilievo, infatti con questi altri 5 eliminati consecutivamente, migliora le sue prestazione e anche i suoi numeri e quindi da “rilievo lungo” per ora sta rendendo bene e oggi con una rimonta alla portata dei suoi compagni di squadra del line-up poteva risultare anche vincente, ma così non è stato e nel suo piccolo ha fatto un lavoro egregio.

Gara vs HNHF, Sapporo Dome di Sapporo, nella prefettura di Hokkaido, match iniziato alle ore 18:00 locali (11:00 italiane).

Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

7° inning = Yang D-K : fly-out sul CF (2-0, BB); Abreu : ground-out sullo SS (1-0, B); [5 lanci tot.];

8° inning = Ohtani : fly-out sul LF (2-2, KSBB); Koyano : ground-out sul 3B (0-2, KS); Sato K. : fly-out sul LF (2-1, BBF);  [16 lanci tot.]; 17 lanci totali, di cui 7 balls e 10 strike, registrando come velocità massima una fastball di 146 kmh = 91.3 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 1.2 IP, 0 ER, 5 BF, 17 lanci, 0 H, 0 K, 0 BB; con le seguenti medie aggiornate: ERA a 4.96, WHIP a 1.41 e FIP a 5.37.

AleMae dunque migliora a vista d’occhio tutti i suoi numeri, con pochi lanci ottiene buoni outs e ha portato al di sotto di 5.00 la sua media ERA, un importante passo in avanti effettuato.Con queste presenza da rilievo, a mò di rilievo lungo è arrivato a lanciare in questo mese con la sua casacca #91 dei Buffaloes ben 7.2 IP senza subire nessun punto e mettendo pochi corridori in base.

Mai come oggi ha eliminato tutti e 5 battitori affrontati, migliorandosi ancora e dimostrando una certa buona forma, che chissà potrebbe far tornare a diventare partente per il suo team.

I Buffaloes con la sconfitta di oggi si assestano sempre più ultimi ed ora hanno in classifica un record di 54 W – 65 L – 4 T (.454 di W %), mentre i Fighters, al 5° posto, hanno 59 W – 63 L – 2 T (.484 di W %), avvicinandosi ai Saitama Seibu Lions e tra di loro conducono questi ultimi per 11 W – 9 L – 1 T, dove in particolare hanno vinto contro i Buffaloes ben 7 volte e ottenuto un pareggio nelle ultime 8 sfide…fra loro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *