Nel pareggio spicca l’ottimo Maestri

NEL PARI TRA BUFFALOES E MARINERS SPICCA L’OTTIMO MAESTRI

L’articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

Oggi arriva il primo pareggio agli Spring-Training dei Buffaloes del nostro Alessandro Maestri, in un ennesima sfida contro i Chiba Lotte Marines e gara valevole come Exhibition Game ufficiale in vista dell’Opening-Day della NPB del 28 di questo Marzo.
E’ sceso in campo AleMae in questo match terminato 1-1 e utile solo per fini di allenamento per meglio ritrovare la forma, spiccando tra i lanciatori, affrontando bene i battitori avversari con i suoi lanci e dimostrando una buona padronanza dal mound.
Entra sempre dopo il partente di turno, oggi dopo l’ex MLB Kei Igawa e se la cava per ben 4 riprese complete di gioco, dove in una sola di queste soffre e rischia tantissimo (basi cariche e 0 out, ma non subirà alcun punto!).
Punteggio quindi molto basso e poche le occasioni create dai due line-up e dai vari subentrati, con 9 riprese che sono state ben controllate dai vari lanciatori e gara davvero tirata.

Partita disputata al QVC Marine Field di Chiba, omonima prefettura, davanti a 2035 spettatori, iniziata alle 13:00 locali (05:00 italiane) e durata 2 ore e 42 minuti di gioco, con i seguenti arbitri: HP: Kawaguchi; 1B: Kiuchi; 2B: Yamato; 3B: Iwashita.

I Marines passano subito in vantaggio, siglando il punto dell’1-0 nella parte bassa della prima ripresa, colpendo l’esperto ex MLB Kei Igawa con volata di sacrificio realizzata dal giovane Seiya Inoue (scelto nell’ultimo draft al 5° giro), che spinge a casa il veloce lead-off Takashi Ogino (prima scelta per loro nel draft del 2009). Questo aveva battuto un singolo interno e avanzato in 2ª base rubandola, poi una ground-out di Shunichi Nemoto lo spingeva fino in 3ª base.
L’altro starter, l’ace Yoshihisa Naruse lancia molto bene dal mound e ben affronta i battitori dei Buffaloes, che nei primi 3 inning vanno in base solo con l’esperto Shinji Takahashi, un singolo da lead-off al 2° inning.
Mentre Igawa trova il suo ritmo e riusce a gestire meglio i suoi lanci, cavandosela contro i battitori di casa, i compagni di AleMae colpiscono così Naruse nella parte alta della 4ª ripresa.
Infatti con 1 out all’attivo il giovane Takahiro Okada batte un profondo doppio a destra dopo 6 lanci e il pareggio perviene con il lancio successivo, con il singolo-rbi di Takahashi S., a sinistra e punteggio dunque sull’1-1.
Nella parte bassa del 5° inning è il turno di Alex Maestri, che sostituisce Igawa dopo 72 lanci (4.0 IP, 1 ER, 3 H, 2 K e 1 BB, ERA 7.71), dove nella ripresa precedente aveva subito anche un triplo con 1 out da Ikuhiro Kiyota, ma se la cavava con strike-out sull’americano Chad Huffman e infield-fly di Daichi Suzuki.
Il primo battitore affrontato dal romagnolo è Kei Hosoya, che sul conto di 2-2 gira a vuoto per un bello strike-out girato dopo 6 lanci, poi dopo altri due lanci fa battere con una fastball di 148 Kmh un pop-out al giovane catcher Yuta Yoshida (2° giro dell’ultimo draft) e la ground-out fatta battere ad Ogino T. chiude l’inning dopo altri 2 lanci!
Al cambio di campo entra il rilievo che sostituisce Naruse (5.0 IP, 1 ER, 4 H, 0 K e 1 BB, ERA 1.00), ovvero Takuya Furuya, che continua a non far vedere quasi nulla ai battitori dei Buffaloes.
Maestri subisce la sua prima valida al 6° inning, dove dopo 4 lanci Shunichi Nemoto batte un singolo al centro da lead-off, ma l’italiano non si scompone e affronta bene l’americano Craig Brazell, che sul conto di 2-2 gira a vuoto per il suo 2° K di giornata (in 5 lanci!), poi è abile a chiudere la ripresa facendo battere una rimbalzante da doppio-gioco a Inoue S., dopo altri 2 lanci, per la via 5-4-3.
Giunti al 7° inning Maestri subisce un altro singolo da lead-off, ovvero sul conto pieno e dopo 7 lanci lo batte al centro Kiyota I., lo seguono anche gli altri 2 battitori successivi che affrontano con tenacia AleMae, con il singolo a sinistra di Katsuya Kakunaka (4 lanci) e singolo a destra di Daichi Suzuki (4 lanci).
Dunque 0 out e basi piene, una situazione abbastanza favorevole al team di casa, ma il messicano Luis Cruz batte una fly-ball non profonda, sul conto pieno e dopo 6 lanci, con corridore in 3ª base che rimane sul cuscino e arriva così il 1° out.
Si presenta nel box di battuta l’esperto ricevitore Tomoya Satozaki, che sul conto di 1-2 batte a terra una facile rimbalzante proprio su Maestri che da vita un preziosissimo doppio-gioco, che chiude incredibilmente l’inning, con grande soddisfazione personale!
Al cambio di campo i battitori ospiti aprono la ripresa con un singolo di Katsuki Yamazaki, catcher ex Hawks, contro il nuovo rilievo dei Marines, il mancino Takahiro Fujioka (prima scelta loro del draft del 2011). Ma la foga dura solo il primo battitore, infatti il pitcher ottiene subito gli altri 3 eliminati e chiude così la ripresa.
Nella parte bassa dell’8° inning per gli ospiti lancia ancora il romagnolo, che fa battere un’altra ground-out ad Ogino T., dopo ben 7 lanci sullo SS, superando quota 50!
Dopo altri 4 lanci ottiene anche il 2° out, facendo battere una rimbalzante facile per il 1B, dopo 4 lanci a Nemoto S. e poi chiude anche questa buona ripresa con altri 4 lanci, con altro strike-out girato di Brazell, secondo in giornata lanciato conto l’americano e terzo di oggi in match per Maestri.
Giunge il 9° inning e Fujioka per i padroni di casa lancia molto bene eliminando subito i tre battitori dei Buffaloes affrontati, mentre al cambio di campo viene sostituito Maestri con Motoki Higa (0.2 IP) e Tomoyuki Kaida (0.1 IP), che non subiscono nulla e quindi nulla di fatto anche per i Marines. Si chiude la gara senza andare agli extra-inning, con nessun vincente e perdente.

Gara vs CLM, QVC Marine Field di Chiba, match iniziato alle ore 13:00 locali (05:00 italiane).
Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

5° inning = Hosoya : strike-out girato (2-2, BFKBFS); Yoshida Y. : pop-out sul 1B (1-0, B); Ogino T. : ground-out sul 3B (0-1, K); [10 lanci tot.];

6° inning = Nemoto : singolo al CF (2-1, BSB); Brazell: strike-out girato (2-2, BSFBS); Inoue S. : ground-out sul 3B, doppio-gioco, Nemoto out in 2B (0-1, K); [21 lanci tot.];

7° inning = Kiyota : singolo al CF (3-2, BBBKFF); Kakunaka : singolo al LF, Kiyota in 2B (2-1, BBK); Suzuki : singolo al RF, Kiyota in 3B, Kakunaka in 2B (2-1, BBK); Cruz : fly-ball sul CF (3-2, BKBSB); Satozaki : ground-out sul P, doppio-gioco, Kiyota out a casa-base (1-2, KKB); [46 lanci tot.];

8° inning = Ogino T. : ground-out sullo SS (3-2, KBKBFB); Nemoto : ground-out sul 1B (2-1, FBB);  Brazell: strike-out girato (1-2, FKBS); [61 lanci tot.]; 61 lanci totali, di cui 24 balls e 37 strike, registrando come velocità massima una fastball di 148 kmh = 92.5 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 4.0 IP, 0 ER, 14 BF, 61 lanci, 4 H, 3 K, 0 BB; con le seguenti medie aggiornate in questi spring-training: ERA a 2.25, WHIP a 1.42 e FIP a 4.28 (anche se campione stat ancora ridotto, ma un buon miglioramento è visibile).
AleMae dunque  ha disputato un ottimo match, il suo migliore di quest’anno ritrovando la sua forma ottimale, lanciando molto bene, con non tanti balls e ben 3 K. Inoltre ha fatto battere a terra per dei doppi-giochi in situazioni molto importanti e pericolose per lui, in particolare nella 7ª ripresa, quando con 0 out e basi piene (con 3 singoli e con gli ultimi 2 in pratica con stesso approccio nel box) se l’ha cavata molto bene, senza subire alcun punto e appunto uscirsene con un doppio-gioco aperto proprio dal pitcher romagnolo. Se i Buffaloes avessero siglato almeno un punto in quegli inning poteva essere il vincente in questa partita molto tirata ed equilibrata, spiccando tra i vari lanciatori schierati in campo.
Certo è sempre una partita non valevole per la NPB, ma valgono anche queste per farsi notare e scegliere dal proprio manager, anche se l’altro straniero, Willy Mo-Pena, ha accusato un leggero infortunio e dovrebbe essere pronto per la farm-laegue fra un mesetto, cercando di recuperare. Quindi il posto di 4° straniero non dovrebbe levarglielo nessuno, soprattutto dopo quanto visto oggi. Ha anche lanciato ad una velocità che poche volte ha fatto vedere, superando di poco le 92 mph, segno di una forma fisica davvero notevole in questa fase della stagione!
Con questo pareggio le due squadre rimangono nelle loro attuali posizioni, anche perché oggi si è disputato solo questa partita, con i Marines che sono settimi con 3 W – 5 L – 1 T (.375 di W %), mentre i Buffaloes, seguono all’8° posto con 3 W – 8 L – 1 T (.273 di W %), ora tra Buffaloes e Marines conducono i secondi per 1 W – 0 L – 1 T in questi spring-training.

Oggi arriva il primo pareggio agli Spring-Training dei Buffaloes del nostro Alessandro Maestri, in un ennesima sfida contro i Chiba Lotte Marines e gara valevole come Exhibition Game ufficiale in vista dell’Opening-Day della NPB del 28 di questo Marzo.

E’ sceso in campo AleMae in questo match terminato 1-1 e utile solo per fini di allenamento per meglio ritrovare la forma, spiccando tra i lanciatori, affrontando bene i battitori avversari con i suoi lanci e dimostrando una buona padronanza dal mound.
Entra sempre dopo il partente di turno, oggi dopo l’ex MLB Kei Igawa e se la cava per ben 4 riprese complete di gioco, dove in una sola di queste soffre e rischia tantissimo (basi cariche e 0 out, ma non subirà alcun punto!).
Punteggio quindi molto basso e poche le occasioni create dai due line-up e dai vari subentrati, con 9 riprese che sono state ben controllate dai vari lanciatori e gara davvero tirata.

Partita disputata al QVC Marine Field di Chiba, omonima prefettura, davanti a 2035 spettatori, iniziata alle 13:00 locali (05:00 italiane) e durata 2 ore e 42 minuti di gioco, con i seguenti arbitri: HP: Kawaguchi; 1B: Kiuchi; 2B: Yamato; 3B: Iwashita.

I Marines passano subito in vantaggio, siglando il punto dell’1-0 nella parte bassa della prima ripresa, colpendo l’esperto ex MLB Kei Igawa con volata di sacrificio realizzata dal giovane Seiya Inoue (scelto nell’ultimo draft al 5° giro), che spinge a casa il veloce lead-off Takashi Ogino (prima scelta per loro nel draft del 2009). Questo aveva battuto un singolo interno e avanzato in 2ª base rubandola, poi una ground-out di Shunichi Nemoto lo spingeva fino in 3ª base.
L’altro starter, l’ace Yoshihisa Naruse lancia molto bene dal mound e ben affronta i battitori dei Buffaloes, che nei primi 3 inning vanno in base solo con l’esperto Shinji Takahashi, un singolo da lead-off al 2° inning.
Mentre Igawa trova il suo ritmo e riusce a gestire meglio i suoi lanci, cavandosela contro i battitori di casa, i compagni di AleMae colpiscono così Naruse nella parte alta della 4ª ripresa.
Infatti con 1 out all’attivo il giovane Takahiro Okada batte un profondo doppio a destra dopo 6 lanci e il pareggio perviene con il lancio successivo, con il singolo-rbi di Takahashi S., a sinistra e punteggio dunque sull’1-1.
Nella parte bassa del 5° inning è il turno di Alex Maestri, che sostituisce Igawa dopo 72 lanci (4.0 IP, 1 ER, 3 H, 2 K e 1 BB, ERA 7.71), dove nella ripresa precedente aveva subito anche un triplo con 1 out da Ikuhiro Kiyota, ma se la cavava con strike-out sull’americano Chad Huffman e infield-fly di Daichi Suzuki.
Il primo battitore affrontato dal romagnolo è Kei Hosoya, che sul conto di 2-2 gira a vuoto per un bello strike-out girato dopo 6 lanci, poi dopo altri due lanci fa battere con una fastball di 148 Kmh un pop-out al giovane catcher Yuta Yoshida (2° giro dell’ultimo draft) e la ground-out fatta battere ad Ogino T. chiude l’inning dopo altri 2 lanci!
Al cambio di campo entra il rilievo che sostituisce Naruse (5.0 IP, 1 ER, 4 H, 0 K e 1 BB, ERA 1.00), ovvero Takuya Furuya, che continua a non far vedere quasi nulla ai battitori dei Buffaloes.
Maestri subisce la sua prima valida al 6° inning, dove dopo 4 lanci Shunichi Nemoto batte un singolo al centro da lead-off, ma l’italiano non si scompone e affronta bene l’americano Craig Brazell, che sul conto di 2-2 gira a vuoto per il suo 2° K di giornata (in 5 lanci!), poi è abile a chiudere la ripresa facendo battere una rimbalzante da doppio-gioco a Inoue S., dopo altri 2 lanci, per la via 5-4-3.
Giunti al 7° inning Maestri subisce un altro singolo da lead-off, ovvero sul conto pieno e dopo 7 lanci lo batte al centro Kiyota I., lo seguono anche gli altri 2 battitori successivi che affrontano con tenacia AleMae, con il singolo a sinistra di Katsuya Kakunaka (4 lanci) e singolo a destra di Daichi Suzuki (4 lanci).
Dunque 0 out e basi piene, una situazione abbastanza favorevole al team di casa, ma il messicano Luis Cruz batte una fly-ball non profonda, sul conto pieno e dopo 6 lanci, con corridore in 3ª base che rimane sul cuscino e arriva così il 1° out.
Si presenta nel box di battuta l’esperto ricevitore Tomoya Satozaki, che sul conto di 1-2 batte a terra una facile rimbalzante proprio su Maestri che da vita un preziosissimo doppio-gioco, che chiude incredibilmente l’inning, con grande soddisfazione personale!
Al cambio di campo i battitori ospiti aprono la ripresa con un singolo di Katsuki Yamazaki, catcher ex Hawks, contro il nuovo rilievo dei Marines, il mancino Takahiro Fujioka (prima scelta loro del draft del 2011). Ma la foga dura solo il primo battitore, infatti il pitcher ottiene subito gli altri 3 eliminati e chiude così la ripresa.
Nella parte bassa dell’8° inning per gli ospiti lancia ancora il romagnolo, che fa battere un’altra ground-out ad Ogino T., dopo ben 7 lanci sullo SS, superando quota 50!
Dopo altri 4 lanci ottiene anche il 2° out, facendo battere una rimbalzante facile per il 1B, dopo 4 lanci a Nemoto S. e poi chiude anche questa buona ripresa con altri 4 lanci, con altro strike-out girato di Brazell, secondo in giornata lanciato conto l’americano e terzo di oggi in match per Maestri.
Giunge il 9° inning e Fujioka per i padroni di casa lancia molto bene eliminando subito i tre battitori dei Buffaloes affrontati, mentre al cambio di campo viene sostituito Maestri con Motoki Higa (0.2 IP) e Tomoyuki Kaida (0.1 IP), che non subiscono nulla e quindi nulla di fatto anche per i Marines. Si chiude la gara senza andare agli extra-inning, con nessun vincente e perdente.

Gara vs CLM, QVC Marine Field di Chiba, match iniziato alle ore 13:00 locali (05:00 italiane).
Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

5° inning = Hosoya : strike-out girato (2-2, BFKBFS); Yoshida Y. : pop-out sul 1B (1-0, B); Ogino T. : ground-out sul 3B (0-1, K); [10 lanci tot.];

6° inning = Nemoto : singolo al CF (2-1, BSB); Brazellstrike-out girato (2-2, BSFBS); Inoue S.ground-out sul 3B, doppio-gioco, Nemoto out in 2B (0-1, K); [21 lanci tot.];

7° inning = Kiyotasingolo al CF (3-2, BBBKFF); Kakunaka : singolo al LF, Kiyota in 2B (2-1, BBK); Suzuki : singolo al RF, Kiyota in 3B, Kakunaka in 2B (2-1, BBK); Cruz : fly-ball sul CF (3-2, BKBSB); Satozaki : ground-out sul P, doppio-gioco, Kiyota out a casa-base (1-2, KKB); [46 lanci tot.];

8° inning = Ogino T. : ground-out sullo SS (3-2, KBKBFB); Nemoto : ground-out sul 1B (2-1, FBB);  Brazellstrike-out girato (1-2, FKBS); [61 lanci tot.]; 61 lanci totali, di cui 24 balls e 37 strike, registrando come velocità massima una fastball di 148 kmh = 92.5 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 4.0 IP, 0 ER, 14 BF, 61 lanci, 4 H, 3 K, 0 BB; con le seguenti medie aggiornate in questi spring-training: ERA a 2.25, WHIP a 1.42 e FIP a 4.28 (anche se campione stat ancora ridotto, ma un buon miglioramento è visibile).
AleMae dunque  ha disputato un ottimo match, il suo migliore di quest’anno ritrovando la sua forma ottimale, lanciando molto bene, con non tanti balls e ben 3 K. Inoltre ha fatto battere a terra per dei doppi-giochi in situazioni molto importanti e pericolose per lui, in particolare nella 7ª ripresa, quando con 0 out e basi piene (con 3 singoli e con gli ultimi 2 in pratica con stesso approccio nel box) se l’ha cavata molto bene, senza subire alcun punto e appunto uscirsene con un doppio-gioco aperto proprio dal pitcher romagnolo. Se i Buffaloes avessero siglato almeno un punto in quegli inning poteva essere il vincente in questa partita molto tirata ed equilibrata, spiccando tra i vari lanciatori schierati in campo.
Certo è sempre una partita non valevole per la NPB, ma valgono anche queste per farsi notare e scegliere dal proprio manager, anche se l’altro straniero, Willy Mo-Pena, ha accusato un leggero infortunio e dovrebbe essere pronto per la farm-laegue fra un mesetto, cercando di recuperare. Quindi il posto di 4° straniero non dovrebbe levarglielo nessuno, soprattutto dopo quanto visto oggi. Ha anche lanciato ad una velocità che poche volte ha fatto vedere, superando di poco le 92 mph, segno di una forma fisica davvero notevole in questa fase della stagione!
Con questo pareggio le due squadre rimangono nelle loro attuali posizioni, anche perché oggi si è disputato solo questa partita, con i Marines che sono settimi con 3 W – 5 L – 1 T (.375 di W %), mentre i Buffaloes, seguono all’8° posto con 3 W – 8 L – 1 T (.273 di W %), ora tra Buffaloes e Marines conducono i secondi per 1 W – 0 L – 1 T in questi spring-trainig.

ara vs CLM, QVC Marine Field di Chiba, match iniziato alle ore 13:00 locali (05:00 italiane).
Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

5° inning = Hosoya : strike-out girato (2-2, BFKBFS); Yoshida Y. : pop-out sul 1B (1-0, B); Ogino T. : ground-out sul 3B (0-1, K); [10 lanci tot.];

6° inning = Nemoto : singolo al CF (2-1, BSB); Brazellstrike-out girato (2-2, BSFBS); Inoue S.ground-out sul 3B, doppio-gioco, Nemoto out in 2B (0-1, K); [21 lanci tot.];

7° inning = Kiyotasingolo al CF (3-2, BBBKFF); Kakunaka : singolo al LF, Kiyota in 2B (2-1, BBK); Suzuki : singolo al RF, Kiyota in 3B, Kakunaka in 2B (2-1, BBK); Cruz : fly-ball sul CF (3-2, BKBSB); Satozaki : ground-out sul P, doppio-gioco, Kiyota out a casa-base (1-2, KKB); [46 lanci tot.];

8° inning = Ogino T. : ground-out sullo SS (3-2, KBKBFB); Nemoto : ground-out sul 1B (2-1, FBB);  Brazellstrike-out girato (1-2, FKBS); [61 lanci tot.]; 61 lanci totali, di cui 24 balls e 37 strike, registrando come velocità massima una fastball di 148 kmh = 92.5 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 4.0 IP, 0 ER, 14 BF, 61 lanci, 4 H, 3 K, 0 BB; con le seguenti medie aggiornate in questi spring-training: ERA a 2.25, WHIP a 1.42 e FIP a 4.28 (anche se campione stat ancora ridotto, ma un buon miglioramento è visibile).
AleMae dunque  ha disputato un ottimo match, il suo migliore di quest’anno ritrovando la sua forma ottimale, lanciando molto bene, con non tanti balls e ben 3 K. Inoltre ha fatto battere a terra per dei doppi-giochi in situazioni molto importanti e pericolose per lui, in particolare nella 7ª ripresa, quando con 0 out e basi piene (con 3 singoli e con gli ultimi 2 in pratica con stesso approccio nel box) se l’ha cavata molto bene, senza subire alcun punto e appunto uscirsene con un doppio-gioco aperto proprio dal pitcher romagnolo. Se i Buffaloes avessero siglato almeno un punto in quegli inning poteva essere il vincente in questa partita molto tirata ed equilibrata, spiccando tra i vari lanciatori schierati in campo.
Certo è sempre una partita non valevole per la NPB, ma valgono anche queste per farsi notare e scegliere dal proprio manager, anche se l’altro straniero, Willy Mo-Pena, ha accusato un leggero infortunio e dovrebbe essere pronto per la farm-laegue fra un mesetto, cercando di recuperare. Quindi il posto di 4° straniero non dovrebbe levarglielo nessuno, soprattutto dopo quanto visto oggi. Ha anche lanciato ad una velocità che poche volte ha fatto vedere, superando di poco le 92 mph, segno di una forma fisica davvero notevole in questa fase della stagione!
Con questo pareggio le due squadre rimangono nelle loro attuali posizioni, anche perché oggi si è disputato solo questa partita, con i Marines che sono settimi con 3 W – 5 L – 1 T (.375 di W %), mentre i Buffaloes, seguono all’8° posto con 3 W – 8 L – 1 T (.273 di W %), ora tra Buffaloes e Marines conducono i secondi per 1 W – 0 L – 1 T in questi spring-trainig.

– See more at: http://www.baseballmania.it/wordpress/bmwriters/pari-tra-buffaloes-e-marines-spicca-lottimo-maestri/#sthash.JcMnoGPf.dpuf

ara vs CLM, QVC Marine Field di Chiba, match iniziato alle ore 13:00 locali (05:00 italiane).
Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

5° inning = Hosoya : strike-out girato (2-2, BFKBFS); Yoshida Y. : pop-out sul 1B (1-0, B); Ogino T. : ground-out sul 3B (0-1, K); [10 lanci tot.];

6° inning = Nemoto : singolo al CF (2-1, BSB); Brazellstrike-out girato (2-2, BSFBS); Inoue S.ground-out sul 3B, doppio-gioco, Nemoto out in 2B (0-1, K); [21 lanci tot.];

7° inning = Kiyotasingolo al CF (3-2, BBBKFF); Kakunaka : singolo al LF, Kiyota in 2B (2-1, BBK); Suzuki : singolo al RF, Kiyota in 3B, Kakunaka in 2B (2-1, BBK); Cruz : fly-ball sul CF (3-2, BKBSB); Satozaki : ground-out sul P, doppio-gioco, Kiyota out a casa-base (1-2, KKB); [46 lanci tot.];

8° inning = Ogino T. : ground-out sullo SS (3-2, KBKBFB); Nemoto : ground-out sul 1B (2-1, FBB);  Brazellstrike-out girato (1-2, FKBS); [61 lanci tot.]; 61 lanci totali, di cui 24 balls e 37 strike, registrando come velocità massima una fastball di 148 kmh = 92.5 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 4.0 IP, 0 ER, 14 BF, 61 lanci, 4 H, 3 K, 0 BB; con le seguenti medie aggiornate in questi spring-training: ERA a 2.25, WHIP a 1.42 e FIP a 4.28 (anche se campione stat ancora ridotto, ma un buon miglioramento è visibile).
AleMae dunque  ha disputato un ottimo match, il suo migliore di quest’anno ritrovando la sua forma ottimale, lanciando molto bene, con non tanti balls e ben 3 K. Inoltre ha fatto battere a terra per dei doppi-giochi in situazioni molto importanti e pericolose per lui, in particolare nella 7ª ripresa, quando con 0 out e basi piene (con 3 singoli e con gli ultimi 2 in pratica con stesso approccio nel box) se l’ha cavata molto bene, senza subire alcun punto e appunto uscirsene con un doppio-gioco aperto proprio dal pitcher romagnolo. Se i Buffaloes avessero siglato almeno un punto in quegli inning poteva essere il vincente in questa partita molto tirata ed equilibrata, spiccando tra i vari lanciatori schierati in campo.
Certo è sempre una partita non valevole per la NPB, ma valgono anche queste per farsi notare e scegliere dal proprio manager, anche se l’altro straniero, Willy Mo-Pena, ha accusato un leggero infortunio e dovrebbe essere pronto per la farm-laegue fra un mesetto, cercando di recuperare. Quindi il posto di 4° straniero non dovrebbe levarglielo nessuno, soprattutto dopo quanto visto oggi. Ha anche lanciato ad una velocità che poche volte ha fatto vedere, superando di poco le 92 mph, segno di una forma fisica davvero notevole in questa fase della stagione!
Con questo pareggio le due squadre rimangono nelle loro attuali posizioni, anche perché oggi si è disputato solo questa partita, con i Marines che sono settimi con 3 W – 5 L – 1 T (.375 di W %), mentre i Buffaloes, seguono all’8° posto con 3 W – 8 L – 1 T (.273 di W %), ora tra Buffaloes e Marines conducono i secondi per 1 W – 0 L – 1 T in questi spring-trainig.

– See more at: http://www.baseballmania.it/wordpress/bmwriters/pari-tra-buffaloes-e-marines-spicca-lottimo-maestri/#sthash.JcMnoGPf.dpuf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *