Partita sofferta contro i Tigers

SOFFRE ALESSANDRO MAESTRI CONTRO I TIGERS

L’articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

Il romagnolo Alex Maestri è stato impiegato oggi dopo 8 giorni dall’ultima volta con la sua casacca #91 dei Buffaloes, in partita contro gli Hanshin Tigers ad Osaka, vinta dai primi per 7-3.
Quest’ultimi giocavano “in casa” da tabellone e giocavano con le regole della CL (lanciatore a battere), mentre gli ospiti con il DH, in gara valevole come Exhibition Game degli Spring-Training.
Partita per 2/3 di gara in equilibrio con i due starter che lanciano bene e che i battitori affrontati hanno creato ben poco e che si risolve negli ultimi inning, con i rilievi dei Tigers, che non sembrano in forma.
Maestri come al solito in queste partite pre-season rileva il partente ex MLB Kei Igawa, dopo 4 riprese ben gestite e dopo aver scampato il pericolo al 5° inning, sua prima ripresa, che con 0 out riempie le basi, se la cavava senza subire alcun punto (di sofferenza), poi i suoi Buffaloes siglavano il punto del vantaggio, mentre nella parte bassa Maestri dominava la ripresa con 2 K sui 3 battitori affrontati!
Fiducia anche per la 7ª ripresa con vittoria presunta in tasca, ma i Tigers lo colpiscono con battute lunghe, infatti subisce un HR con 0 out dall’esperto Kosuke Fukudome e pari raggiunto. Va in crisi e subisce ben 2 doppi di fila, che consente ai Tigers si tornare in vantaggio e prima di uscire dal campo di gioco concede un’altra BB.
I battitori dei Buffaloes si scatenano nelle ultime riprese contro i quei rilievi avversari e vincono questa partita, evitando anche una plausibile sconfitta proprio per AleMae.
Domani si giocano le ultime partite di questa pre-season, per meglio prepararsi fra 6 giorni, il 28 Marzo, per l’Opening-Day della NPB, che comincia in contemporanea sia per la CL che per la PL.

Partita disputata al Kyocera Dome di Osaka, omonima prefettura, davanti a 12780 spettatori, iniziata alle 14:00 locali (06:00 italiane) e durata 3 ore e 22 minuti di gioco, con i seguenti arbitri: HP: Yamamoto; 1B: Shirai; 2B: Azuma; 3B: Tanba.

I due partenti cominciano bene l’incontro, dove al 1° inning ottengono entrambi uno strike-out girato, dell’americano dei Tigers Randy Messenger sull’esterno Tomotaka Sakaguchi e dell’ex MLB dei Buffaloes Kei Igawa su Katsuhiko Saka.
Ma i padroni di casa nella ripresa successiva sbloccano il punteggio grazie ad un solo-homer dell’esterno americano Matt Murton, che colpisce duramente Igawa con 1 out all’attivo e punteggio sull’1-0.
Al cambio di campo i Buffaloes non ci stanno e subito reagiscono allo svantaggio, infatti l’esperto ex Giants, Yoshitomo Tani apre la ripresa con un doppio profondo, il quale viene portato a casa per l’1-1 dal catcher, ex Hawks, Katsuki Yamazaki, su ground-out.
La gara prosegue in equilibrio con i due lanciatori, che concedono poco ai battitori avversari, con alcuni K girati che creano abbastanza poco e soprattutto Messenger è stato colpito nell’unica vera occasione seria creata, che ha procurato il pari.
Mentre Igawa arriva a 51 lanci e 4.0 IP (2 K), dove subisce solo altre 2 valide, due singoli da lead-off ad inizio 3° inning e inizio 4° inning, da parte di Akihito Fujii (ricevitore) e Saka K.
Entra il nostro Alessandro Maestri al 5° inning, rilevando appunto Igawa, dove subisce subito un singolo a sinistra, un po’ fortunoso, da parte dell’ex MLB Kosuke Fukudome. Questo lo destabilizza e dopo alcuni lanci colpisce con HP il 3B esperto Ryota Arai e poi concede una BB a Fujii A., riempiendo così le basi con ancora 0 out!
Situazione pericolosissima, ma il battitore successivo è il pitcher Messenger, che batte una corta volata sul RF, che fa rimanere Fukudome fermo sul cuscino di 3ª base.
Quindi con 1 out e ancora basi cariche si presenta nel box di battuta il lead-off Hiroki Uemoto, che accetta la sfida di AleMae e gira a vuoto per un bello strike-out girato ed è così il 2° eliminato, poi forte di ciò Maestri riesce a chiudere indenne questa ripresa, facendo battere a terra l’esterno Yamato Maeda, proprio su di lui e incredibilmente non subisce punti con basi piene e 0 out!
Il partente dei Tigers rimane ancora in campo, per un’altra buona ripresa, la 6ª, con i Buffaloes che vanno in base con un singolo dell’ex di turno, Keiichi Hirano.
Nella parte bassa il romagnolo con consapevolezza sfida i tre battitori dei Tigers e fa battere a terra a Saka K. per il 1° out, dopodiché elimina per strike-out girato gli altri due hitters affrontati, ovvero gli stranieri Mauro Gomez (proveniente dalla minor-league dei Washington Nationals) e Matt Murton!
Al cambio di campo Messenger (6.0 IP, 1 ER, 3 H, 5 K, ERA 1.38) viene cambiato dal rilievo mancino Syoya Yamamoto, che viene subito cambiato dopo 1 lancio e 0.1 IP da Yuya Andoh, che concede una BB all’ex MLB Yuniesky Betancourt, poi subisce un doppio dal rientrante Willy Mo Pena e su quest’azione il LF dei Tigers commette un errore difensivo, che concede a Betancourt di siglare il punto del sorpasso, portando così i Buffaloes in vantaggio sul 2-1.
Al cambio di campo i Tigers non ci stanno e colpiscono duramente il nostro Maestri, che subisce subito un HR da lead-off da Fukudome, quindi punteggio nuovamente in parità, sul 2-2!
Accusa AleMae, che subito dopo subisce un doppio Arai R., il quale viene portato a casa-base dal PH Ryota Imanari, con un altro doppio, quindi 3-2 Tigers. L’italiano è stanco e concede una BB all’altro PH Shunsuke Fujikawa, quindi con nessun out in questa ripresa viene sostituito dal rilievo Satoshi Komatsu, il quale affronta bene i restanti battitori dal box, ottenendo facilmente i 3 outs per chiudere così la ripresa e non far compromettere la gara di Maestri.
Al cambio di campo per i Tigers entra il rilievo mancino esperto Kosuke Kato, che palesa varie difficoltà, dove i battitori dei Buffaleos con 1 out all’attivo pervengo al pareggio, grazie ad un singolo-rbi di German, poi il vantaggio è marcato tramite il doppio-rbi di Betancourt, che porta così il punteggio sul 4-3.
Ma Kato soffre e concede subito dopo una BB a Pena, poi ci pensa il doppio del PH Kazunao Yamamoto a portare a casa altri 2 punti, per il 6-3, che orienta la gara in favore degli ospiti.
I Tigers soffrono questo svantaggio e vengono colpiti ancora nella 9ª ripresa, dove il mancino ex Marines, Yuki Yoshimi subisce il punto del 7-3, con l’rbi messa a segno dall’esterno ex Golden Eagles Tsuchiya Teppei, che porta a casa l’esterno Takahiro Okada, che da PH aveva colpito un singolo in precedenza con 1 out all’attivo.
Nella parte bassa dell’ultimo inning i battitori dei Tigers vengono facilmente eliminati uno ad uno dal rilievo esperto Masafumi Hirai, che chiude così il match, portando la vittoria ai suoi.
Quindi il lanciatore vincente è Satoshi Komatsu, che tampona la crisi di Maestri e lo sconfitto è Kosuke Kato, che subisce i 4 punti decisivi.

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 2.0 IP, 2 ER, 13 BF, 49 lanci, 4 H di cui 2 2B e 1 HR, 3 K, 2 BB e 1 HP; con le seguenti medie aggiornate in questi spring-training: ERA a 3.21, WHIP a 1.64 e FIP a 5.27.
Un Alessandro Maestri che comincia soffrendo parecchio in questa partita contro i Tigers, dove entrando al 5° inning riempie le basi mentre non riesce ad eliminare nessun battitori affrontato tra i primi tre. Di fatto dopo aver subito quel singolo fortunoso dall’esperto Fukudome, colpisce con HP il battitore successivo (prima volta in questo 2014) e la BB sembrava il preludio di qualcosa di negativo. Ma ai Tigers, giocando come in Central League, toccava a battere il lanciatore partente Messenger che è il 1° out prezioso. Da lì in poi ottiene 5 eliminati di fila fino alla fine del 6° inning, di cui 3 su strike-out girato, ottenendone ben 3. Due per chiudere quindi la 5ª ripresa e salvandosi come contro i Marines nell’ultima gara sempre con 0 out e basi piene!
Proprio mentre sembrava essersi ripreso, nel 7° inning ci pensa nuovamente Fukudome e colpirlo, ma questa volta con un HR da lead-off, l’ex MLB in queste gare di Spring-Training diventa il miglior hitter dei suoi in questa gara.
Poi dopo di lui AleMae subisce due doppi in sequenza che gli valgono un altro punto subito e sorpasso Tigers, palesando alcune sue difficoltà, infatti sfiorando quota 50 lanci (49) concede un’altra BB in questa gara e viene cambiato.
Il rilievo che lo segue non gli fa pesare l’eredità che aveva rimasto in base, ma gli 0 eliminati ottenuti nella 7ª ripresa, dove ha subito gli unici punti di giornata gli pesano nei numeri statistici, appunto peggiorandoli.
In questa gara lui passa da poter essere verosimilmente il vincente dopo una ripresa e poi all’eventuale perdente dopo un altro inning, quindi con il rientrante Willy Mo Pena, che sembrasse essere più lungo il suo riposo ai box, da qualche pensiero in più proprio ad AleMae, che vede salire la sua ERA da 1.93 a 3.21, ma tutto si azzererà ovviamente all’inizio della Regular Season e questi numeri con ogni probabilità dovrebbero essere i finali suoi degli Spring-Training. Quindi effettivamente non si sa con quale roster inizierà la nova stagione in NPB, ma sicuro è certo che ha dato tanto in questo periodo di pre-season e i suoi meriti verranno apprezzati dai coaches a prescindere di quello che fanno gli altri stranieri (gaijin).
Comunque anche oggi ha subito un HR, che come il primo di queste partite di pre-season, è da lead-off e ottenuto contro un battitore esperto, infatto lo subì contro Shinnosuke Abe degli Yomiuri Giants.
Con questa vittoria i Buffaloes salgono all’ottavo posto, migliorando quindi il loro record con 5 W – 11 L – 2 T (.313 di W %), mentre i Tigers penultimi, undicesimi, con 3 W – 9 L – 3 T (.250 di W %), ora tra Buffaloes e Tigers il record è di parità assoluta con 1 W – 1 L – 0 T in questi Spring-Training, dato che ieri hanno vinto gli sconfitti di oggi per 4-2.
Intanto ecco gli altri risultati: Lions – BayStars 12 – 8; Swallows – Marines 1 – 6; Hawks – Toyo Carp 12 – 2; Giants – Fighters 2 – 3; Dragons – Golden Eagles 0 – 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *