I primi lanci di Maestri in spring training

I PRIMI LANCI DI MAESTRI IN SPRING TRAINING

L’articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

Oggi è stato ufficializzato l’ingaggio di Alex Ramirez in un club di una lega indipendente nipponica, ovvero i Gunma Diamond della BC League. Il veterano venezuelano dopo aver toccato quota 2000 valide in NPB con la casacca degli Yokohama DeNA BayStars l’anno scorso è pronto ad affrontare questa avventura, seppur in una lega inferiore a dove era abituato a battere e a diventare uno dei battitori più forti che si siano mai visti negli ultimi anni in Giappone.
E’ classe ’74 e dal 2001 che giocava in NPB, vestendo le casacche dei Tokyo Yakult Swallows, Yomiuri Giants e Yokohama DeNA BayStars, sempre in CL, dove ha totalizzato in questa lunga carriera: 1744 G, 2017 H, 380 HR, 1272 rbi, 308 BB, AVG .301, OBP .336, SLG .523, wOBA .369 e TotA .779!
Un giocatore che ha dato parecchio a questo campionato e ora a quasi 40 anni si dice eccitato di aver avuto questa opportunità di giocare sempre in Giappone, seppure in una lega indipendente, che gli potrà dare un po’ di visibilità se dimostrerà di essere quello di qualche anno fa. Clicca qui per accedere all’Art. 2000 hits Ramirez, che pubblicai l’anno scorso.Intanto da qualche settimana approda in NPB anche l’esperto interno Yuniesky Betancourt, che dalla MLB vestirà la casacca degli ORIX Buffaloes, di Alessandro Maestri. In totale MLB ha giocato per 9 anni, 1057 H, 80 HR, 457 rbi, AVG .261, OBP .285, OPS+ 80, per i Seattle Mariners, Kansas City Royals e Milwaukee Brewers.
Quindi un altro straniero, per un totale di 5 ora in roster e il lanciatore romagnolo dovrà dare il massimo per conquistare un posto da titolare, o almeno ai nastri di partenza, il 28 marzo prossimo, dato che ne dovrebbero essere in totale 4.
Infatti gli altri sono Esteban German, interno che può essere il lead-off che cercavano e che ha già dimostrato in NPB di saper essere un ottimo battitore e veloce, con i Saitama Seibu Lions, Brandon Dickson, pitcher americano, che ha disputato una buona annata (la passata) da partente con i Buffaloes, durando per tutta la stagione. Poi è venuto anche lo slugger Willy Mo Pena, che non ha disputato un campionato all’altezza con i Fukuoka SoftBank Hawks, cercando di essere utile alla causa con la sua potenza, ma è da mesi che è tra qualche infortunio e rendimento negativo che non lo si vede abbastanza caparbio nei diamanti giapponesi della NPB.
In effetti registra nel 2013 una AVG di .233 e 1 HR, con 16 rbi in PL, mentre nella sua stagione d’esordio (2012), battè .280 e ben 21 HR, con 76 rbi, dunque tornare quello di 2 anni fa è l’obiettivo dei duri allenamenti che si stanno sottoponendo i giocatori delle 12 franchigie attualmente ad Okinawa.
In questi giorni sono stato lieto di contattare AleMae per via social-network per una breve chiacchierata sulla nuova stagione che si appresta a preparare.
Dice che ha iniziato gli Spring Training il primo Febbraio, ha già lanciati i primi bullpen e dalla prossima settimana si comincerà con qualche partita tra i compagni di squadra.
Infatti ha lanciato la sua prima ripresa del 2014, giocando per i “bianchi” da partente, dato che tra di loro un match in famiglia i due team si dividono in “bianchi” e “rossi”. La gara si è conclusa 1-0 per i rossi, con sconfitto il nostro maestri, che ha subito nel 1° inning l’unico punto della partita, lanciando per 1.0 IP. Si sta in quella fase in cui i lanciatori lanciano massimo due riprese e con la forma che ancora si deve trovare, in vista delle prime gare ufficiali degli Spring-Training, che cominceranno il 16 Febbraio prossimo, tra le 12 compagini della NPB.
L’allenamento “tipo” in casa Buffaloes per lui si articola in riscaldamento di squadra, poi si “palleggia”, si pensa alla difesa, si effettuano pick-off, lancia nel bullpen un giorno si e uno no, corsa, palestra e si prevede che aumenteranno i carichi in questi giorni.

 

Oggi è stato ufficializzato l’ingaggio di Alex Ramirez in un club di una lega indipendente nipponica, ovvero i Gunma Diamond della BC League. Il veterano venezuelano dopo aver toccato quota 2000 valide in NPB con la casacca degli Yokohama DeNA BayStars l’anno scorso è pronto ad affrontare questa avventura, seppur in una lega inferiore a dove era abituato a battere e a diventare uno dei battitori più forti che si siano mai visti negli ultimi anni in Giappone.
E’ classe ’74 e dal 2001 che giocava in NPB, vestendo le casacche dei Tokyo Yakult Swallows, Yomiuri Giants e Yokohama DeNA BayStars, sempre in CL, dove ha totalizzato in questa lunga carriera: 1744 G, 2017 H, 380 HR, 1272 rbi, 308 BB, AVG .301, OBP .336, SLG .523, wOBA .369 e TotA .779!
Un giocatore che ha dato parecchio a questo campionato e ora a quasi 40 anni si dice eccitato di aver avuto questa opportunità di giocare sempre in Giappone, seppure in una lega indipendente, che gli potrà dare un po’ di visibilità se dimostrerà di essere quello di qualche anno fa. Clicca qui per accedere all’Art. 2000 hits Ramirez, che pubblicai l’anno scorso.Intanto da qualche settimana approda in NPB anche l’esperto interno Yuniesky Betancourt, che dalla MLB vestirà la casacca degli ORIX Buffaloes, di Alessandro Maestri. In totale MLB ha giocato per 9 anni, 1057 H, 80 HR, 457 rbi, AVG .261, OBP .285, OPS+ 80, per i Seattle Mariners, Kansas City Royals e Milwaukee Brewers.
Quindi un altro straniero, per un totale di 5 ora in roster e il lanciatore romagnolo dovrà dare il massimo per conquistare un posto da titolare, o almeno ai nastri di partenza, il 28 marzo prossimo, dato che ne dovrebbero essere in totale 4.
Infatti gli altri sono Esteban German, interno che può essere il lead-off che cercavano e che ha già dimostrato in NPB di saper essere un ottimo battitore e veloce, con i Saitama Seibu Lions, Brandon Dickson, pitcher americano, che ha disputato una buona annata (la passata) da partente con i Buffaloes, durando per tutta la stagione. Poi è venuto anche lo slugger Willy Mo Pena, che non ha disputato un campionato all’altezza con i Fukuoka SoftBank Hawks, cercando di essere utile alla causa con la sua potenza, ma è da mesi che è tra qualche infortunio e rendimento negativo che non lo si vede abbastanza caparbio nei diamanti giapponesi della NPB.
In effetti registra nel 2013 una AVG di .233 e 1 HR, con 16 rbi in PL, mentre nella sua stagione d’esordio (2012), battè .280 e ben 21 HR, con 76 rbi, dunque tornare quello di 2 anni fa è l’obiettivo dei duri allenamenti che si stanno sottoponendo i giocatori delle 12 franchigie attualmente ad Okinawa.
In questi giorni sono stato lieto di contattare AleMae per via social-network per una breve chiacchierata sulla nuova stagione che si appresta a preparare.
Dice che ha iniziato gli Spring Training il primo Febbraio, ha già lanciati i primi bullpen e dalla prossima settimana si comincerà con qualche partita tra i compagni di squadra.
Infatti ha lanciato la sua prima ripresa del 2014, giocando per i “bianchi” da partente, dato che tra di loro un match in famiglia i due team si dividono in “bianchi” e “rossi”. La gara si è conclusa 1-0 per i rossi, con sconfitto il nostro maestri, che ha subito nel 1° inning l’unico punto della partita, lanciando per 1.0 IP. Si sta in quella fase in cui i lanciatori lanciano massimo due riprese e con la forma che ancora si deve trovare, in vista delle prime gare ufficiali degli Spring-Training, che cominceranno il 16 Febbraio prossimo, tra le 12 compagini della NPB.
L’allenamento “tipo” in casa Buffaloes per lui si articola in riscaldamento di squadra, poi si “palleggia”, si pensa alla difesa, si effettuano pick-off, lancia nel bullpen un giorno si e uno no, corsa, palestra e si prevede che aumenteranno i carichi in questi giorni.

Oggi è stato ufficializzato l’ingaggio di Alex Ramirez in un club di una lega indipendente nipponica, ovvero i Gunma Diamond della BC League. Il veterano venezuelano dopo aver toccato quota 2000 valide in NPB con la casacca degli Yokohama DeNA BayStars l’anno scorso è pronto ad affrontare questa avventura, seppur in una lega inferiore a dove era abituato a battere e a diventare uno dei battitori più forti che si siano mai visti negli ultimi anni in Giappone.
E’ classe ’74 e dal 2001 che giocava in NPB, vestendo le casacche dei Tokyo Yakult Swallows, Yomiuri Giants e Yokohama DeNA BayStars, sempre in CL, dove ha totalizzato in questa lunga carriera: 1744 G, 2017 H, 380 HR, 1272 rbi, 308 BB, AVG .301, OBP .336, SLG .523, wOBA .369 e TotA .779!
Un giocatore che ha dato parecchio a questo campionato e ora a quasi 40 anni si dice eccitato di aver avuto questa opportunità di giocare sempre in Giappone, seppure in una lega indipendente, che gli potrà dare un po’ di visibilità se dimostrerà di essere quello di qualche anno fa. Clicca qui per accedere all’Art. 2000 hits Ramirez, che pubblicai l’anno scorso.

Intanto da qualche settimana approda in NPB anche l’esperto interno Yuniesky Betancourt, che dalla MLB vestirà la casacca degli ORIX Buffaloes, di Alessandro Maestri. In totale MLB ha giocato per 9 anni, 1057 H, 80 HR, 457 rbi, AVG .261, OBP .285, OPS+ 80, per i Seattle Mariners, Kansas City Royals e Milwaukee Brewers.
Quindi un altro straniero, per un totale di 5 ora in roster e il lanciatore romagnolo dovrà dare il massimo per conquistare un posto da titolare, o almeno ai nastri di partenza, il 28 marzo prossimo, dato che ne dovrebbero essere in totale 4.
Infatti gli altri sono Esteban German, interno che può essere il lead-off che cercavano e che ha già dimostrato in NPB di saper essere un ottimo battitore e veloce, con i Saitama Seibu Lions, Brandon Dickson, pitcher americano, che ha disputato una buona annata (la passata) da partente con i Buffaloes, durando per tutta la stagione. Poi è venuto anche lo slugger Willy Mo Pena, che non ha disputato un campionato all’altezza con i Fukuoka SoftBank Hawks, cercando di essere utile alla causa con la sua potenza, ma è da mesi che è tra qualche infortunio e rendimento negativo che non lo si vede abbastanza caparbio nei diamanti giapponesi della NPB.
In effetti registra nel 2013 una AVG di .233 e 1 HR, con 16 rbi in PL, mentre nella sua stagione d’esordio (2012), battè .280 e ben 21 HR, con 76 rbi, dunque tornare quello di 2 anni fa è l’obiettivo dei duri allenamenti che si stanno sottoponendo i giocatori delle 12 franchigie attualmente ad Okinawa.
In questi giorni sono stato lieto di contattare AleMae per via social-network per una breve chiacchierata sulla nuova stagione che si appresta a preparare.
Dice che ha iniziato gli Spring Training il primo Febbraio, ha già lanciati i primi bullpen e dalla prossima settimana si comincerà con qualche partita tra i compagni di squadra.
Infatti ha lanciato la sua prima ripresa del 2014, giocando per i “bianchi” da partente, dato che tra di loro un match in famiglia i due team si dividono in “bianchi” e “rossi”. La gara si è conclusa 1-0 per i rossi, con sconfitto il nostro maestri, che ha subito nel 1° inning l’unico punto della partita, lanciando per 1.0 IP. Si sta in quella fase in cui i lanciatori lanciano massimo due riprese e con la forma che ancora si deve trovare, in vista delle prime gare ufficiali degli Spring-Training, che cominceranno il 16 Febbraio prossimo, tra le 12 compagini della NPB.
L’allenamento “tipo” in casa Buffaloes per lui si articola in riscaldamento di squadra, poi si “palleggia”, si pensa alla difesa, si effettuano pick-off, lancia nel bullpen un giorno si e uno no, corsa, palestra e si prevede che aumenteranno i carichi in questi giorni.

– See more at: http://www.baseballmania.it/wordpress/bmwriters/alex-ramirez-nella-bc-league-e-primo-inning-di-maestri-agli-spring-training/#sthash.FVdJTaGw.dpuf

Oggi è stato ufficializzato l’ingaggio di Alex Ramirez in un club di una lega indipendente nipponica, ovvero i Gunma Diamond della BC League. Il veterano venezuelano dopo aver toccato quota 2000 valide in NPB con la casacca degli Yokohama DeNA BayStars l’anno scorso è pronto ad affrontare questa avventura, seppur in una lega inferiore a dove era abituato a battere e a diventare uno dei battitori più forti che si siano mai visti negli ultimi anni in Giappone.
E’ classe ’74 e dal 2001 che giocava in NPB, vestendo le casacche dei Tokyo Yakult Swallows, Yomiuri Giants e Yokohama DeNA BayStars, sempre in CL, dove ha totalizzato in questa lunga carriera: 1744 G, 2017 H, 380 HR, 1272 rbi, 308 BB, AVG .301, OBP .336, SLG .523, wOBA .369 e TotA .779!
Un giocatore che ha dato parecchio a questo campionato e ora a quasi 40 anni si dice eccitato di aver avuto questa opportunità di giocare sempre in Giappone, seppure in una lega indipendente, che gli potrà dare un po’ di visibilità se dimostrerà di essere quello di qualche anno fa. Clicca qui per accedere all’Art. 2000 hits Ramirez, che pubblicai l’anno scorso.

Intanto da qualche settimana approda in NPB anche l’esperto interno Yuniesky Betancourt, che dalla MLB vestirà la casacca degli ORIX Buffaloes, di Alessandro Maestri. In totale MLB ha giocato per 9 anni, 1057 H, 80 HR, 457 rbi, AVG .261, OBP .285, OPS+ 80, per i Seattle Mariners, Kansas City Royals e Milwaukee Brewers.
Quindi un altro straniero, per un totale di 5 ora in roster e il lanciatore romagnolo dovrà dare il massimo per conquistare un posto da titolare, o almeno ai nastri di partenza, il 28 marzo prossimo, dato che ne dovrebbero essere in totale 4.
Infatti gli altri sono Esteban German, interno che può essere il lead-off che cercavano e che ha già dimostrato in NPB di saper essere un ottimo battitore e veloce, con i Saitama Seibu Lions, Brandon Dickson, pitcher americano, che ha disputato una buona annata (la passata) da partente con i Buffaloes, durando per tutta la stagione. Poi è venuto anche lo slugger Willy Mo Pena, che non ha disputato un campionato all’altezza con i Fukuoka SoftBank Hawks, cercando di essere utile alla causa con la sua potenza, ma è da mesi che è tra qualche infortunio e rendimento negativo che non lo si vede abbastanza caparbio nei diamanti giapponesi della NPB.
In effetti registra nel 2013 una AVG di .233 e 1 HR, con 16 rbi in PL, mentre nella sua stagione d’esordio (2012), battè .280 e ben 21 HR, con 76 rbi, dunque tornare quello di 2 anni fa è l’obiettivo dei duri allenamenti che si stanno sottoponendo i giocatori delle 12 franchigie attualmente ad Okinawa.
In questi giorni sono stato lieto di contattare AleMae per via social-network per una breve chiacchierata sulla nuova stagione che si appresta a preparare.
Dice che ha iniziato gli Spring Training il primo Febbraio, ha già lanciati i primi bullpen e dalla prossima settimana si comincerà con qualche partita tra i compagni di squadra.
Infatti ha lanciato la sua prima ripresa del 2014, giocando per i “bianchi” da partente, dato che tra di loro un match in famiglia i due team si dividono in “bianchi” e “rossi”. La gara si è conclusa 1-0 per i rossi, con sconfitto il nostro maestri, che ha subito nel 1° inning l’unico punto della partita, lanciando per 1.0 IP. Si sta in quella fase in cui i lanciatori lanciano massimo due riprese e con la forma che ancora si deve trovare, in vista delle prime gare ufficiali degli Spring-Training, che cominceranno il 16 Febbraio prossimo, tra le 12 compagini della NPB.
L’allenamento “tipo” in casa Buffaloes per lui si articola in riscaldamento di squadra, poi si “palleggia”, si pensa alla difesa, si effettuano pick-off, lancia nel bullpen un giorno si e uno no, corsa, palestra e si prevede che aumenteranno i carichi in questi giorni.

– See more at: http://www.baseballmania.it/wordpress/bmwriters/alex-ramirez-nella-bc-league-e-primo-inning-di-maestri-agli-spring-training/#sthash.FVdJTaGw.dpuf

Oggi è stato ufficializzato l’ingaggio di Alex Ramirez in un club di una lega indipendente nipponica, ovvero i Gunma Diamond della BC League. Il veterano venezuelano dopo aver toccato quota 2000 valide in NPB con la casacca degli Yokohama DeNA BayStars l’anno scorso è pronto ad affrontare questa avventura, seppur in una lega inferiore a dove era abituato a battere e a diventare uno dei battitori più forti che si siano mai visti negli ultimi anni in Giappone.
E’ classe ’74 e dal 2001 che giocava in NPB, vestendo le casacche dei Tokyo Yakult Swallows, Yomiuri Giants e Yokohama DeNA BayStars, sempre in CL, dove ha totalizzato in questa lunga carriera: 1744 G, 2017 H, 380 HR, 1272 rbi, 308 BB, AVG .301, OBP .336, SLG .523, wOBA .369 e TotA .779!
Un giocatore che ha dato parecchio a questo campionato e ora a quasi 40 anni si dice eccitato di aver avuto questa opportunità di giocare sempre in Giappone, seppure in una lega indipendente, che gli potrà dare un po’ di visibilità se dimostrerà di essere quello di qualche anno fa. Clicca qui per accedere all’Art. 2000 hits Ramirez, che pubblicai l’anno scorso.

Intanto da qualche settimana approda in NPB anche l’esperto interno Yuniesky Betancourt, che dalla MLB vestirà la casacca degli ORIX Buffaloes, di Alessandro Maestri. In totale MLB ha giocato per 9 anni, 1057 H, 80 HR, 457 rbi, AVG .261, OBP .285, OPS+ 80, per i Seattle Mariners, Kansas City Royals e Milwaukee Brewers.
Quindi un altro straniero, per un totale di 5 ora in roster e il lanciatore romagnolo dovrà dare il massimo per conquistare un posto da titolare, o almeno ai nastri di partenza, il 28 marzo prossimo, dato che ne dovrebbero essere in totale 4.
Infatti gli altri sono Esteban German, interno che può essere il lead-off che cercavano e che ha già dimostrato in NPB di saper essere un ottimo battitore e veloce, con i Saitama Seibu Lions, Brandon Dickson, pitcher americano, che ha disputato una buona annata (la passata) da partente con i Buffaloes, durando per tutta la stagione. Poi è venuto anche lo slugger Willy Mo Pena, che non ha disputato un campionato all’altezza con i Fukuoka SoftBank Hawks, cercando di essere utile alla causa con la sua potenza, ma è da mesi che è tra qualche infortunio e rendimento negativo che non lo si vede abbastanza caparbio nei diamanti giapponesi della NPB.
In effetti registra nel 2013 una AVG di .233 e 1 HR, con 16 rbi in PL, mentre nella sua stagione d’esordio (2012), battè .280 e ben 21 HR, con 76 rbi, dunque tornare quello di 2 anni fa è l’obiettivo dei duri allenamenti che si stanno sottoponendo i giocatori delle 12 franchigie attualmente ad Okinawa.
In questi giorni sono stato lieto di contattare AleMae per via social-network per una breve chiacchierata sulla nuova stagione che si appresta a preparare.
Dice che ha iniziato gli Spring Training il primo Febbraio, ha già lanciati i primi bullpen e dalla prossima settimana si comincerà con qualche partita tra i compagni di squadra.
Infatti ha lanciato la sua prima ripresa del 2014, giocando per i “bianchi” da partente, dato che tra di loro un match in famiglia i due team si dividono in “bianchi” e “rossi”. La gara si è conclusa 1-0 per i rossi, con sconfitto il nostro maestri, che ha subito nel 1° inning l’unico punto della partita, lanciando per 1.0 IP. Si sta in quella fase in cui i lanciatori lanciano massimo due riprese e con la forma che ancora si deve trovare, in vista delle prime gare ufficiali degli Spring-Training, che cominceranno il 16 Febbraio prossimo, tra le 12 compagini della NPB.
L’allenamento “tipo” in casa Buffaloes per lui si articola in riscaldamento di squadra, poi si “palleggia”, si pensa alla difesa, si effettuano pick-off, lancia nel bullpen un giorno si e uno no, corsa, palestra e si prevede che aumenteranno i carichi in questi giorni.

– See more at: http://www.baseballmania.it/wordpress/bmwriters/alex-ramirez-nella-bc-league-e-primo-inning-di-maestri-agli-spring-training/#sthash.FVdJTaGw.dpuf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *