Quinta vittoria stagionale per Maestri

MAESTRI: QUINTA VITTORIA STAGIONALE

L’articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

Ritorna a lanciare come rilievo Alessandro Maestri, oggi a Chiba contro i Marines, che lottano per un posto alle Climax-Series (play-off) ed ottiene anche la sua 5ª W in stagione, al QVC Marine Field.

Quel campo dove esordì con una bella vittoria l’anno scorso e che gli aprì il palcoscenico della NPB!

Entra quando i suoi sono in svantaggio di 2 runs, ovvero 4-2, per chiudere con 1 out la 5ª ripresa, riuscendoci, ma poi con un big-inning da 5 punti i compagni di squadra dei Buffaloes ribaltando la situazione, portando il punteggio sul 4-7.Consapevole di questo buon vantaggio, che può risultare molto positivo per lui, subisce, sfidando il battitore avversario, un solo-homer dall’esterno Katsuya Kakunaka (5° in stagione), che accorcia le distanze sul 5-7.

Poi reagisce ottimamente eliminando al piatto con K girato l’americano slugger Craig Brazell e la vecchia conoscenza IBL (casa Bologna) G.G. Sato, giungendo a 16 lanci e viene qui sostituito dal compagno di squadra e rilievo Tomoyuki Kaida, che chiude il 6° inning.

Per la cronaca il match si orienta benissimo per i padroni di casa, dove al 1° inning il 3B Toshiaki Imae batte un grande-slam (3° in carriera NPB e 8° HR in campionato) a sinistra e con 0 out, portando a casa i corridori Takashi Ogino (BB), Shunichi Nemoto (singolo) e Tadahito Iguchi (BB), ex MLB.

Li subiva lo starter Yuji Maeda che entrava in partita nel peggior modo possibile e gara già da rimontare per i Buffaloes.L’altro starter, il giovane mancino Takahiro Fujioka, gestiva bene il match, anche se subiva un punto al 3° inning e un altro al 5° inning, per cominciare ad alimentare la speranza per gli ospiti.Al 3° inning l’esterno Yoshio Itoi spingeva a casa il lead-off Keiichi Hirano e al 5° inn. lo SS Ryoichi Adachi batteva il suo 5° HR in stagione.

Come detto prima arriva la parte alta del 6° inning, dove i Buffaloes colpiscono duramente il bull-pen di casa, di fatto Fujioka usciva al termine del 5° inning, mentre entrava il rilievo Taiki Nakago che subiva gli avversari e riempiva le basi con 1 out.

Non viene aiutato dal compagno di squadra, il rilievo Yasutaka Hattori, dove faceva entrare i due punti del pareggio momentaneo e veniva cambiato poi dal rilievo Hiroki Ueno.

Quest’ultimo pure soccombe sotto le mazze degli ospiti, come quasi mai abituati a vedere in questo 2013 dal team di AleMae. Concede una BB al sudcoreano Lee D-H a basi cariche (rbi) per il 4-5 e poi subisce il singolo dal “panchinaro” Naotaka Takehara, per 2 rbi che fissa il punteggio momentaneamente sul 4-7!

Quindi partita stravolta, cambiata e che vede costretti alla rimonta i padroni di casa, che non siglano punti fino all’8° inning, dove i rilievi dei Buffaloes gestiscono al meglio le situazioni e si arriva così al 9° inning.

Entra il closer Yoshihisa Hirano per gli ospiti, con 2 punti da gestire e regalare il successo al pitcher romagnolo, partita svolta davanti a 10621 spettatori e durata 3 ore e 59 minuto di gioco, mentre Wladimir Balentien batte il suo 58° HR in campionato, con i suoi Swallows vincenti per 5-4 allo Yokohama Stadium, contro i DeNA BayStars.

Hirano Y. subisce subito un doppio al centro da Brazell, che accende le speranze dei padroni di casa, sostituito dal corridore, PR Shota Ishimine, il quale avanza in 3B, tramite la ground-out di G.G. Sato. Con il singolo successivo Hirano Y. subiva il punto del 6-7, battuto dallo SS Daichi Suzuki, rbi per lui, ma poi l’offensiva di casa viene spenta dal K subito dal PH Kazuya Fukuura e dal pop-out battuto in zona di foul sul catcher da Ogino T. Salvezza raggiunta e vittoria Buffaloes in due gare consecutive a Chiba, aggiudicandosi bene questa serie, danneggiando non poco i Marines, che oggi dunque perdono per 6-7, di un solo punto.

Quindi per la cronaca il vincente è Alessandro Maestri (5-4, 5.03), mentre lo sconfitto è Taiki Nakago (7-8, 3.48) e il closer Yoshihisa Hirano ottiene la sua 25ª salvezza in stagione (2.13).

Il team di Maestri batte ancora i più quotati Marines, in lotta per i posti alti in classifica, mentre loro giocheranno questi ultimi match rimasti, solo per la gloria o al limite superare i Fighters in graduatoria.

Oggi Maestri da rilievo subisce il suo 1° ER di questo mese, dopo 8.0 IP, tramite un fuoricampo a basi scariche e con 0 out (da lead-off) dal non proprio slugger Kakunaka, anzi si potrebbe ben dire il contrario. Proprio mentre si giocava per ottenere la sua vittoria, ma da lì in poi reagisce molto bene, eliminando nei successivi 10 lanci i due battitori affrontati, Brazell e G.G. Sato.Finalmente si vede in PL della NPB questa sfida tra due giocatori che hanno avuto qualche presenza in IBL, e l’ex Bologna esce sconfitto su un bel K girato!!

Ottiene quindi la W, contornata da 2 K, ma questa entra dopo un buon periodo da monte di lancio e questa volta il line-up approfitta sui rilievi avversari per ribaltare il punteggio e partita cominciata davvero sotto tono per Maeda Yu., lo starter dei Buffaloes, che evita così di risultare il perdente della gara, già quasi “annunciato” dopo aver visto il 1° inning.

Gli ospiti sono così reduci da 3 vittorie consecutive e hanno vinto per ora le ultime quattro partite contro il team di Chiba e al QVC Marine Field questi hanno subito ben 4 sconfitte consecutive ultimamente.

Gara vs CLM, QVC Marine Field di Chiba, match iniziato alle ore 18:15 locali (11:15 italiane).

Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

5° inning = Imae : ground-out sullo SS (1-0, B); [2 lanci tot.];

6° inning = Kakunaka : home-run sul RF, rbi, Kakunaka score (1-2, SFB); Brazell : strike-out girato (1-2, KFBS); Sato Ta. G.G. : strike-out girato (2-2, SBSBFS);  [16 lanci tot.]; 16 lanci totali, di cui 5 balls e 11 strike, registrando come velocità massima una fastball di 146 kmh = 91.3 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 1.0 IP, 1 ER, 4 BF, 16 lanci, 1 H di cui 1 HR, 2 K, 0 BB; con le seguenti medie aggiornate: ERA a 5.03, WHIP a 1.40 e FIP a 5.48. AleMae dunque  per l’HR subito aumenta un po’ la sua ERA e FIP, ma questa di poco, dato che ottiene anche due strike-out e al dire il vero forse poteva lanciare ancora in quella ripresa.

Cambiato dopo soli 16 lanci e appena una ripresa completa, poteva lanciare qualcosa in più e sostituito a basi scariche e dato che non scendeva in campo già da un bel di giorni.

I Buffaloes con la vittoria di oggi sono sempre ultimi in classifica ed ora hanno un record di 57 W – 66 L – 4 T (.463 di W %), mentre i Marines, scesi al 3° posto, in caldo quindi, hanno 67 W – 60 L – 2 T (.528 di W %), e dovranno migliorare un po’ il loro trend per accedere alla post-season, ora inseguiti dai Lions, ora tra Buffaloes e Marines conduce il team di Chiba per 11 W – 9 L – 1 T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *