Italia: una squadra da sogno

QUESTA E’ UNA SQUADRA DA SOGNO

L’articolo di Riccardo Schiroli, Fibs

Un’Italia fantastica demolisce (14-4) il Canada in 8 riprese con un attacco da 17 valide. Il manager nord americano Ernie Whitt commenta: “Ci hanno presi a calci nel sedere”. Addirittura, gli azzurri festeggiano 2 volte: credono al grande slam di Costanzo (poi tramutato in doppio dall’instant replay) e riesplodono sulla bastonata del capitano Mario Chiarini.

Onestamente, c’è da riempirsi di pizzicotti. Per essere certi che non stiamo sognando, intendo.  Dopo aver battuto il Messico, gli azzurri hanno letteralmente distrutto (14-4 in 8 riprese) il Canada, facendo dire al manager nord americano Ernie Whitt: “Oggi ci hanno preso a calci nel sedere”.

L’attacco dell’Italia ha battuto 17 valide, con Chris Colabello in versione monstre: ha ampliato il divario fino al 5-1 al terzo con un lunghissimo fuoricampo da 3 punti e ha chiuso a 4 su 5. Il finale è stato incredibile: con le basi piene, una volata di Costanzo ha fatto gridare al fuoricampo. Con tutti gli azzurri in campo, gli arbitri si sono affidati al replay istantaneo e hanno verificato che in realtà si trattava di un doppio per regola di campo. Ma il destino della partita di oggi era ineluttabile e Mario Chiarini ha permesso al suo dug out di esplodere per la seconda volta in pochi minuti.L’Italia non ha mai avuto una nazionale di baseball come questa nella sua storia. La qualificazione al secondo turno del (perchè no) del Classic, che farebbe la storia e (ultimo ma non infimo) darebbe accesso a risorse economiche importanti, è a un passo.

Alessandro Maestri, partente azzurro (Ratti-FIBS)

Non c’è certo il pubblico delle grandi occasioni (poco più di 5.000 persone) nelmonumentale “Chase Field” di Phoenix, dove la partita è stata spostata per evitare il rischio pioggia. Il leggendario Tony La Russa officia la cerimonia del primo lancio. In pedana, come da previsioni, si affrontano Alessandro Maestri e Shawn Hill.

Mazzieri schiera Colabello in prima e Rizzo come designato.L’Italia segna subito con Nick Punto. Il lead off apre la partita con un singolo a sinistra e raggiunge la seconda su palla mancata. Le battute in diamante di De Norfia e Rizzo, per altro ben difese dall’interbase nord americano Iorg, lo portano a casa.Al secondo però il Canada pareggia.

L’esterno destro Saunders apre la ripresa con un gran doppio a sinistra e, con 2 out, il seconda base Orr manda la palla dietro Chiarini per un altro doppio.Granato apre il terzo attacco italiano con una linea tra il prima base Morneau e il cuscino che gli vale un singolo. Punto guadagna la base per ball, ma De Norfia tocca una violenta rimbalzante a destra che il seconda base Orr controlla, dando il via ad un doppio gioco. E’ l’ultimo atto della partita di Hill, che viene rilevato da Scott Mathieson. Il nuovo venuto, la cui drittaillumina il radar a 96 miglia orarie, passa in base Rizzo e poi concede un singolo a Liddi che vale il vantaggio italiano.

Chris Colabello fa addirittura di meglio: si avventa sul primo lancio e lo parcheggia sulle tribune dietro l’esterno sinistro per un fuoricampo da 3 punti che permette agli azzurri di allungare fino al 5-1. Justin Morneau apre il quarto inning con un singolo al centro che convince Mazzieri a rilevare Maestri conChris Cooper. Il mancino apre con 4 ball a Saunders, poi il Canada mette a terra un bunt di sacrificio con Orrche sposta i corridori. Cooper esce però benissimo dalla situazione: mette al piatto Loewen con il cambio di velocità e chiude la ripresa sulla volata in foul di Orr controllata da Liddi.

Chris Colabello: una prestazione mostruosa (Ratti-FIBS)

Al quarto l’Italia si fa pericolosa con i singoli di Granato e De Norfia. Con i corridori agli angoli e 2 out, Mathieson elimina al piattoRizzo e la ripresa si chiude.Con 2 out al quinto, il terza base del CanadaGreen picchia un doppio lungo la linea difoul a destra. Cooper non si scompone più di tanto ed elimina al piatto Joey Votto per chiudere l’inning.Al cambio campo l’Italia aggiunge un punto. Mathieson concede 4 ball a Liddi e poi lascia il monte a Dustin Molleken che, come Mathieson, gioca in Giappone. Il nuovo venuto subisce un singolo da Colabello e poiriempie le basi con 4 ball a Costanzo. Sulla volata corta di Chiarini, l’esterno centro canadese Gillies compie un autentico capolavoro, raccogliendo la palla al volo in tuffo per il primo out.

Non può impedire a Liddi di segnare, ma tiene il Canada vivo. Molleken esce poi brillantemente dall’inning facendo battere in doppio gioco Butera. La sesta ripresa si apre con una base ball a Morneau. Saunders batte debolmente su Colabello, che ottiene un out facile in prima. Con Morneau in seconda, la secca rimbalzante del catcher Robinson viene fermata da Liddi in tuffo. La palla però esce dal guanto del terza base e né lui né Granato riescono a recuperarla in tempo per l’out. Contro Loewen Cooper va sotto nel conto di 2 ball, poi l’esterno sinistro batte unarimbalzante che Colabello controlla in 2 tempi. Ottiene il secondo out in prima, ma non può evitare cheMorneau segni il secondo punto canadese. La ripresa si chiude sull’altissima volata a destra di Orr.

Al settimo sale in pedana Serafini e Il Canada riapre la partita. Iorg apre con un singolo a destra e tocca la seconda quando Gillies tenta un bunt a sorpresa ben difeso dall’Italia per il primo out. Dopo l’eliminazione di Green, Serafini concede 4 ball a Votto e colpisce Morneau. Il singolo a destra di Saunders porta a casa Iorg eVotto e la partita di Serafini, che lascia il monte a Sweeney, finisce. Il veterano chiude la ripresa mettendo al piatto Smith con il cambio di velocità.La risposta dell’Italia si fa attendere solo un paio di eliminati del nuovo lanciatore canadese Aumont. Colabello colpisce unsingolo al centro che è la sua terza valida della serata.

Aumont prova ad eliminare Costanzo con lo slider, ma la palla finisce per terra e l’esterno sinistro azzurro va in base per ball. Su un sinker interno, Chiarinipolverizza la mazza ma trova la valida a sinistra che vale il settimo punto. Lo segueButera con una linea secca, che costringe Loewen a raccogliere la palla nei pressi della recinzione. Per il catcher azzurro è un doppio, Costanzo e Chiarini segnano.Venditte rende la parta alta dell’ottavo inning una pratica veloce e gli azzurri fanno diventare l’ottavo inning l’ultimo della partita. Punto apre con un profondo doppio tra esterno destro ed esterno centro e De Norfia lo porta a casa con una linea che si infila tra Morneau e il cuscino di prima. Il Canada sostituisce Henderson conSwindle e Liddi accoglie il sesto pitcher canadese del pomeriggio con un singolo a sinistra che riempie le basi. Colabello picchia una linea terrificante al centro che vale l’undicesimo punto azzurro.

Esplode la gioia azzurra (Ratti-FIBS)

Sul primo lancio di Swindle, Costanzo manda una palla altissima a sinistra che dà l’impressione del fuoricampo. Gli azzurrifesteggiano, perché il fuoricampo porterebbe il risultato sul 15-4 e chiuderebbe la partita, ma gli arbitri rivedono l’azione con l’instant replay e verificano che la palla ha sì superato la recinzione, ma di rimbalzo. E’ quindi un doppio, segnano Rizzo e Liddi e Colabello si deve fermare in terza.

Si riprende con Chiarini in battuta e il punteggio di 13-4. Ma la partita dura poco comunque, esattamente 6 lanci di Swindle. L’ultimo è uno slider che Chiarini manda altissimo oltre l’esterno centro.

Per lo scorer sarà un singolo, ma sarebbe probabilmente diventato un triplo, con la velocità di Chiarini. Non importa: Colabello può passeggiare a casa e segnare il punto numero 14, quello che chiude la partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *