Gerali soddisfatto a metà dal test amichevole di Torino

Gilberto Gerali Baseball
Gilberto Gerali Baseball

L’articolo della Fibs.

Sul campo e sugli spalti di Via Passo Buole, Torino, ad assistere alla partita amichevole tra i Grizzlies Torino 48, secondi in classifica nel girone A del campionato di A2 baseball, e la Nazionale Italiana di Gilberto Gerali, c’erano anche i giovani atleti piemontesi in procinto di rappresentare la propria regione al Torneo che si disputerà sui diamanti marchigiani tra venerdì 21 e domenica 23 giugno. È stata soprattutto una festa in termini di pubblico, con oltre 1000 spettatori colorati e rumorosi e tante famiglie presenti ed interessate a godersi una serata di baseball.

L’Italia è in campo per rifinire la preparazione in vista degli appuntamenti di settembre per l’Europeo di Bonn e Salingen (7-15 settembre) e, soprattutto, per il Torneo di qualificazione Olimpica (19-22 settembre) che avrà luogo a Bologna e Parma.

Gilberto Gerali ha lasciato a casa, in via del tutto precauzionale, i lanciatori Bassani e Scotti e l’esterno Koutsoyanopulos, ed ha fatto ruotare tutti i lanciatori a sua disposizione con l’“opener” designato Alex MaestriAngelo PalumboSamuel Aldegheri e Murilo Gouvea protagonisti di inning perfetti nel successo per 4-0 contro la formazione di Pierpaolo Illuminati, piegata dagli RBI di Duran Epifano (doppio) nel secondo inning, di Federico Giordani (protagonista nel settimo e nel nono inning con due singoli) e di Leo Ferrini (singolo nel nono inning).

Soddisfatto a metà il manager della Nazionale Gilberto Gerali: “È stata una bella giornata di baseball e penso che sia stato centrato l’obiettivo di accendere l’entusiasmo nella città di Torino. La partita, invece, mi ha un po’ lasciato perplesso per via di alcuni turni di battuta poco incisivi. Non è mancato l’impegno, ma non ho avvertito quella ‘ferocia’ che mi piacerebbe vedere in partite e situazioni di questo genere”.

Se l’attacco non ha particolarmente entusiasmato il manager della Nazionale, ad essere stata accolta positivamente è stata la prestazione della difesa e soprattutto del monte di lancio: “Sono andati bene tutti, in particolare le nuove aggiunte come il mancino Luca Di Raffaele (3K, BB) che ha fatto vedere una buona padronanza del monte, e Bryan Sheldon (2H, K), elemento che già conoscevo per averlo avuto a Taiwan con la selezione europea”.

A Bologna e Parma i prossimi appuntamenti, il 10 e 17 luglio, “dove i ragazzi avranno modo di prendere confidenza con i campi protagonisti del torneo di qualificazione olimpica e dove avrò modo di ultimare le mie scelte”.

Da segnalare, nel dugout azzurro, lapresenza, come osservatori, dei tre tecnici delle selezioni baseball Piemontesi: Federico Monti (Aosta Bugs) per la Little League, Claudio Sandrone (Fossano) per la Junior League e Giuseppe Cerami (Porta Mortara) per la Senior League. Arbitri in campo Giampiero Forte e Maurizio Melilli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *