Il più votato in Australia

IL PIU’ VOTATO IN AUSTRALIA? “GRAZIE A TUTTI VOI”


Alex Maestri impegnato sul mound dei Brisbane Bandits

Da Brisbane il saluto personale di Alessandro Maestri a coloro che lo hanno sostenuto via Internet per il Fan Choice Award: “Merito soprattutto delle mamme Falcons e dei miei familiari che si sono presi veramente a cuore la situazione”.

“Una gran bella soddisfazione. Inizialmente non avevo dato molto peso a questo Fan Choice Award, poi però quando ho iniziato a prendere voti su voti mi ha fatto molto piacere. Devo dare grandissima parte del merito alle mamme Falcons e ai miei familiari che si sono presi veramente a cuore la situazione”.

E’ palpabile la contentezza di Alessandro Maestri. Con oltre 1.100 voti è stato incoronato come il giocatore dell’Australian Baseball League più amato dai tifosi. Un’iniziativa lanciata per la prima volta e che ha visto primeggiare proprio il lanciatore romagnolo. Un plebiscito di voti per Maestri, arrivati via Internet, attraverso il suo sito web e con un tam-tam incessante sui social network più noti, da Facebook a Twitter, che gli hanno dato ampio supporto. Votate, votate Alessandro, l’asso dei Brisbane Bandits che in regular season ha ottenuto 4 vittorie e 4 sconfitte in 11 gare disputate (9 da partente), 3.25 di media PGL e 53 strike-outs in 63.2 riprese lanciate.

Ha strappato anche un “Pitcher of the Week Award” dopo una partita completa e 2 sole valide concesse alla Canberra Cavalry. Le statistiche alla fine hanno comunque contato poco, soppiantate dalle preferenze dei fan di Maestri.E adesso? “Sono ancora per qualche giorno in Australia poi rientrerò in Italia – dice ancora Maestri da Brisbane a Baseball.it – Tutto benone. E’ stata una gran bella esperienza. Per il futuro non sono ancora sicuro cosa succederà. Al momento ho un paio di possibilità il che non è male. Una volta arrivato prenderò la decisione”.E intanto, nella “terra dei canguri, grazie alla notevole promozione del “Fan Choice Award” lo hanno già nominato “ambasciatore del baseball australiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *