L’attacco non aiuta Maestri

L’ATTACCO AIUTA E PER ALESSANDRO MAESTRI ARRIVA LA TERZA SCONFITTA NELLA NIPPON BASEBALL LEAGUE

L’articolo di Daniele Mattioli, Grande Slam.

Quando l’attacco non sostiene in maniera adeguata il proprio lanciatore ci sono due possibili scenari: o quest’ultimo sfodera una partita al limite della perfezione e la vince da solo oppure sarà sempre sconfitta.

Così è successo al nostro Alessandro Maestri, uscito perdente nella sfida tra i suoi Orix Buffaloes e i Chiba Lotte Marines, vittoriosi per 3 a 1.

Il lanciatore italiano ha tirato un’altra Quality Start (ovvero minimo sei riprese sul monte di lancio con massimo tre punti subiti) ma non è servita alla sua squadra per la vittoria del match, con un attacco che ha mostrato per l’ennesima volta il perchè i Buffaloes siano tra le peggiori squadre della Nippon Baseball League.

Alessandro Maestri ha tirato sei riprese complete (103 lanci) nelle quali ha subito nove valide eliminando però sei battitori al piatto. Il pitcher degli Orix ha subito tutti i tre punti segnati dagli avversari, concedendo anche una base ball.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *