Maestri entra al sesto contro i Fighters – Baseballmania

MAESTRI ENTRA AL SESTO CONTRO I FIGHTERS

L’articolo di Filippo Coppola, baseballmania.

Giunge sabato e il lanciatore romagnolo torna a giocare in match della PL in NPB, indossando la sua casacca #91 dei Buffaloes.
Ultimamente è chiamato in causa da rilievo sempre in questo giorno e anche questa volta lancia da rilievo, verso le riprese finali.
Infatti si impongono i Fighters di Sapporo per 8-2, vincendo così gara 2 di questa serie casalinga, senza alcuna difficoltà che si concluderà domani. Oggi arriva il primo strike-out in questo campionato lanciato da AleMae ed è rimasto più a lungo del solito sul mound, chiamato dal suo manager a chiudere la 6ª ripresa, quando i giochi erano già fatti e lancia poi fino alla fine dell’8° inning.
Partita disputata al Sapporo Dome di Sapporo, nella prefettura di Hokkaido, davanti a 29676 spettatori e match durato 3 ore e 15 minuti.
Per la cronaca sono gli ospiti a sbloccare subito la partita, quando nella parte alta del 1° inn. ci pensa l’ex di turno, l’esterno Yoshio Itoi (AVG .368) a battere un doppio-rbi, che spinge a casa per l’1-0 Buffaloes, il veloce corridore Esteban German (AVG .250).
Ma i Fighters reagiscono subito, infatti nella parte bassa ribaltano il punteggio, siglando ben 2 punti contro il partente dei Buffaloes, l’americano Brandon Dickson, tramite un fuoricampo di Sho Nakata (8° in stagione, AVG .243), battuto al centro e con 2 out!
I padroni di casa incrementano il loro vantaggio nel 3° inning, colpendo ancora Dickson, quando Nakata S. batte un singolo-rbi sul pitcher, per il 3-1, il cubano Juan Miranda (AVG .200) batte un altro singolo-rbi, per il 4-1 momentaneo. Con 1 out vi sono corridori agli angoli e il giovane 3B/catcher Kensuke Kondo (’93, AVG .229) batte una volata di sacrificio, che fa segnare ai suoi così il 5-1!
I Buffaloes tentano di riaprire il match al 4° inning, quando lo SS Ryoichi Adachi (AVG .202) batte un singolo-rbi per il 5-2, sul partente di casa, il mancino esperto Masaru Takeda.
Ma l’americano Dickson è in giornata no e nella parte bassa della ripresa soffre ancora il line-up di casa, quando viene sostituito dal proprio manager con 1 out all’attivo e corridore in 3ªB, lasciando il posto al rilievo Shinya Nakayama (0.00), che tramite una ground-out battuta dal Shingo Ishikawa (’93, AVG .300), fa subire un altro punto al partente ospite, per il 6-2.
Arriva il 6° inning e nella parte bassa va in difficoltà Nakayama, che con nessun out mette corridori agli angoli, anche complice un errore difensivo degli ospiti.
Dopo aver ottenuto il 1° out, uno strike-out girato Takuya Nakashima (AVG .280), viene così sostituito da Alex Maestri, il quale dopo 2 lanci, il battitore che affronta dal box di battuta, Kenshi Sugiya (AVG .100), esegue un buon bunt di sacrificio, che consente di far avanzare entrambi i corridori, con relativo punto siglato, per il 7-2 Fighters!
Poi Ale riesce a chiudere questa ripresa dopo altri 4 lanci, quando fa battere un pop-out in zona di foul a Ishikawa S.
Nell’inning successivo, dopo un altro nulla di fatto delle mazze ospiti, sul monte ci è sempre AleMae, che dopo due out, ottenute su ground-out, concede una BB all’esterno/1B Kenji Sato (AVG .233), in 5 lanci. Si presente nel box di battuta Miranda, che legge bene il 4° lancio visto e batte un profondo doppio a sinistra, che consente a Sato K. di siglare il punto dell’8-2 e pratica chiusa.
Reagisce subito Maestri, che dopo aver subito questo punto, registra il suo primo K di quest’anno, uno strike-out guardato in 3 lanci su Yuji Iiyama (AVG .333).
Con match virtualmente chiuso c’è solo il tempo di lanciare un’altra ripresa e all’8° inning Maestri se la cava, effettuando parecchi lanci, ottenendo anche il suo 2° K stagionale, dopo ben 12 lanci, per il 2° out della ripresa. E’ uno strike-out girato su Nakashima, sul conto pieno e svariati foul, poi chiude la ripresa dopo altri 2 lanci, facendo battere una rimbalzante in diamante sul 2B a Sugiya.
Al 9° inning i Fighters schierano sul monte di lancio il pitcher Keisuke Tanimoto (2.30), che con un po’ di difficoltà ottiene i tre eliminati e finisce così l’incontro, con la vittoria dei suoi.
Quindi il vincente è Takeda M. (1-2, 6.29), mentre il perdente è lo statunitense Dickson (3-3, 3.34).

Questa è stata la sua 4ª apparizione nella stagione NPB in corso, per il pitcher romagnolo Alessandro Maestri, che lancia finalmente più di una ripresa ed effettua anche tanti lanci, in una gara già compromessa per i suoi, prima che entrasse.
Sia ieri che oggi hanno sconfitto nettamente i Buffaloes (4-1 ieri in gara 1) e questi Fighters registrano la loro 4ª partita vinta di fila, mentre i Buffaloes segnalano una lieve crisi di risultati, subendo così la 3ª sconfitta di seguito.
Anche con questa partita persa il team di Maestri si conferma leader in PL, con record di 19 W – 11 L – 0 T (.633 di W %) e il team di Sapporo è al 4° posto con record di 15 W – 16 L – 0 T (.484 di W %) e fra questi 2 team conducono i Fighters per 5 W – 3 L – 0 T.

Gara vs HNHF, Sapporo Dome, Sapporo nella prefettura di Hokkaido, match iniziato alle ore 15:00 locali (08:00 italiane).
Il play-by-play con pitch-by-pitch della prestazione di Alessandro Maestri, da rilievo.

6° inning = Sugiya : bunt di sacrificio sul C, rbi, Kondo score, Ishikawa To. in 2B (0-1, K); Ishikawa S. : pop-out sul 1B in zona di foul (0-2, KBF); [6 lanci tot.];

7° inning = Nishikawa : ground-out sul 1B (1-0, B); Nakata S. : ground-out sul 3B (2-2, SBSB); Sato K. : base su ball, Sato K. in 1B (3-1, BBBKB); Miranda : doppio sul LF, rbi, Sato K. score, Miranda in 2B (2-1, KBB); Iiyama : strike-out guardato (0-2, KFK); [25 lanci tot.];

8° inning = Ishikawa To. : ground-out sullo SS (2-1, BBS); Nakashima : strike-out girato (3-2, BKBKFFFBFFFS); Sugiya : ground-out sul 2B (1-0, B); [43 lanci tot.]; 43 lanci totali, di cui 16 balls e 27 strike, registrando come velocità massima una fastball di 148 kmh = 92.5 mph!

Ecco quindi la sua “linea” di lancio : 2.2 IP, 1 ER, 10 BF, 43 lanci, 1 H (doppio), 2 K, 1 BB; con le seguenti medie aggiornate: ERA a 3.00, WHIP a 1.17 e FIP a 4.03.

Un Maestri che nonostante subisce un punto, riesce a lanciare bene nelle riprese in cui è rimasto in campo, registrando ben 2 K e anche una velocità della sua fastball di poco superiore alle 92 mph, una soddisfazione personale.
Ha affrontato un line-up che sta facendo bene in questa settimana e al Sapporo Dome oggi i suoi compagni non hanno giocato come hanno sempre fatto in questa fase iniziale del campionato.
Altro dato confortante è la sua buona capacità di ottenere out, facendo battere a terre spesso i battitori avversari, infatti in 2.2 ben 4 ground-out e un bunt di sacrificio, che fa subire un punto ad un suo collega di reparto. Peccato per il punto subito nella 7ª ripresa, quando con 2 out, prima mette in base un corridore per una BB poi subisce un doppio (unica valida subita oggi), che gli fa subire quindi un punto. Non è la prima volta che lo starter gaijin, Dickson, che va in difficoltà quest’anno e chi sa se Maestri potrà essere impiegato da partente la settimana prossima o più in là. Vedremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *