Subisce la stanchezza Maestri ed esce dopo due inning

Maestri subisce la stanchezza

GIORNATA DIFFICILE QUELLA DEL PRIMO MAGGIO PER MAESTRI

Il lanciatore riminese deve ancora trovare il ritmo.

Alessandro subisce la stanchezza dopo soli quattro giorni di riposo.

Subisce la stanchezza e non riesce a recuperare. Alessandro, inserito nella rotazione degli Eagles non riesce a trovare il ritmo giusto per recuperare velocemente tra una partita e l’altra.

Maestri subisce la stanchezza

Allo stadio Daejeon-Hanbat di Daejeon davanti a 13.000 spettatori paganti, Alessandro inizia subito la partita subendo due veloci valide (un singolo e un triplo) che portano in vantaggio i Samsung Lions.

La volata di sacrificio di Koo Ja-wook porta la partita sul 2 a 0 Lions.

Alessandro non riesce a trovare la zona di strike e regala due basi per ball prima di chiudere l’inning con un doppio gioco.

Nella parte bassa del primo inning l’attacco degli Eagles recupera segnando ben 5 punti.

Al secondo inning due rimbalzanti sugli interni eliminano subito due battitori. Alessandro regala un altra base per ball e subisce un singolo e chiude poi l’inning con lo strikeout su Park Hae-min.

Al terzo inning Alessandro subisce la stanchezza e non trova più la zona dello strike, quattro basi per ball regalate consecutivamente e nuovo punto per i Lions.

A quel punto Alessandro viene sostituito con Kim Min-woo che limita i danni, subendo un punto ma chiudendo l’inning.

Continua quindi la stagione altalenante di Alessandro tra ottime partite e partite più complesse.

Per lui la gara finisce con 2 inning lanciati, 75 lanci effettuati, 3 valide subite e 4 punti concessi (tutti quanti ERA), 1 strike out effettuato e ben 7 basi per ball regalate.

La partita è rimasta molto in equilibrio fino al nono inning e si è conclusa con la vittoria degli Hanwha Eagles, con il risultato di 9 a 8.

Gli Eagles quindi cercano timidamente di risalire la classifica dopo l’inizio campionato disastroso, sono ancora ultimi ma nelle ultime partite hanno fatto vedere sprazzi di buon baseball.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *