Prima vittoria – Il blog di Alessandro Maestri

PRIMA VITTORIA

E fu cosi che al sesto tentativo da partente riusci finalmente a vincerne una.

Finalmente ragazzi, ci siamo tolti un peso! Sono tornato sul monte venerdì sera contro la stessa squadra con cui avevo lanciato domenica scorsa, ovvero i D-Rays. Ho tirato 5 riprese questa volta. Direi che è andata decisamente meglio rispetto alla prima.

Il primo inning è andato via liscio.

Il secondo invece è iniziato subito in salita: rimbalzante sul terza base, errore. Dopodiché 2 basi ball di fila… In un attimo mi ritrovo con basi piene e 0 out. Il prossimo battitore rompe la mazza su una dritta interna e batte una rimbalzante su di me, essendo un po’ spostata difendo la palla a mano nuda e la tiro a casa, 1 out.

Subito dopo lo stesso terza base fa una giocata fantastica! Su un altra rimbalzante lungo la linea si tuffa, tocca il cuscino di terza e spara un missile in prima. Doppio gioco.

Dopo un terzo inning tranquillo, mi ritrovo con gli uomini in base nel quarto, ma riesco a venirne nuovamente fuori indenne. Con 2 uomini in base e 2 out metto a sedere il battitore con una dritta interna che gira a vuoto, col pubblico che faceva casino. Bello!

Nella quinta ripresa poi affronto 3 battitori, una rimbalzante e 2 palle al volo. Esco con la mia squadra in vantaggio di 4-0.

Nel sesto il mio rilievo non parte col piede giusto e riempie subito le basi. Con 0 out dentro un altro lanciatore. Tre k consecutivi e via la paura. La partita finirà poi 5 a 2 per noi! Prima vittoria stagionale per me.

Speriamo sia la prima di tante.

Oggi abbiamo avuto un “bel” giorno libero.

Il mio programma andare al mare e stare là tutto il giorno, del resto qua c’è sempre il sole. Beh, mi sveglio guardo fuori dalla finestra, nuvoloso come non mai!! Tutto il giorno in casa a fare niente a parte la lavanderia. Volete sapere la parte migliore qual’è? Sono le 7 di sera, in cielo non c’è una nuvola! Alle 7 si è aperto. Ma stiamo scherzando?

Ci si sente, giovedi tocca di nuovo a me! Dai Ale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *