Torna Maestri in Italia – Giocherà per San Marino

Maestri torna in Italia

TORNA MAESTRI IN ITALIA

La T&A San Marino presenta la stagione 2018 e annuncia Victor Garate

L’articolo della Fibs.

Con una conferenza stampa nella Sala Guaita del Best Western Palace Hotel di San Marino e una conclusione conviviale al Ristorante Vivo, la T&A San Marino si è presentata ufficialmente, nel corso della giornata di martedì 9 gennaio, in vista della stagione 2018 agli organi d’informazione. Presente la dirigenza, rappresentata dal presidente Mauro Fiorini e dal general manager Mauro Mazzotti, il presidente della Federazione di baseball-softball sammarinese Enea Ercolani e due delle novità principali dell’organico: il nuovo manager Mario Chiarini e uno degli ambasciatori del baseball italiano negli ultimi anni, nonchè prossimo lanciatore della T&A Alessandro Maestri.

Conferenza Presentazione San Marino con Mazzotti, Chiarini e Maestri

“Quest’anno cominciamo presto e presentiamo grosse novità rispetto alla scorsa stagione” ha dichiarato il presidente Fiorini. “Non ci nascondiamo e partiamo sempre per disputare un campionato di vertice.”

La squadra sta aggiungendo pedine man mano che i giorni passano. I due ex-Bundesliga Juan Martin e Thomas De WolfVicente LupoAlessandro Maestri e Victor Garate, di cui parleremo fra poco, figurano tra i giocatori già annunciati. Secondo il general manager Mauro Mazzotti, la squadra manca ancora di qualche pedina, ma la dirigenza sta lavorando per completare il roster. “Non sappiamo ancora quando comincerà il campionato, ma siamo pronti – ha aggiunto Mazzotti – Noi, come San Marino Baseball, siamo tra le tre o quattro squadre che investono di più. In questo momento mi pare di poter dire che noi, Rimini e Bologna siamo un po’ avanti rispetto alle altre, ma vediamo.”

Piena fiducia per il nuovo manager Chiarini, fino all’anno scorso in campo giocatore e che nel 2018 ricoprirà per la prima volta il ruolo di manager di una squadra. Chiarini si è presentato così alla stampa nelle sue nuove vesti: “Tutto è stato abbastanza veloce: un’occasione da prendere subito, al volo. Da giocatore penso di aver dato tutto e adesso ho scelto di accettare questo ruolo di manager con grande entusiasmo. Mi sono già confrontato coi ragazzi e cominciamo presto. L’obiettivo è vincere, ci sarà competizione ma questo non ci spaventa. La squadra è solida.” Il fatto che per Chiarini sia un debutto non preoccupa la dirigenza. “Spezzo tutte le lance possibili a suo favore. Il baseball è uno sport di conoscenze e lui ne ha parecchie. Tre volte al Classic, le Olimpiadi, il fatto di aver giocato sempre in squadre di vertice. È l’uomo giusto” ha dichiarato Mauro Mazzotti.

Lo conferma anche Alessandro Maestri, per anni compagno in Nazionale di Mario Chiarini. “Mario ha la personalità giusta per il nuovo ruolo. È attento, vede le cose e si accorge presto di quello che succede. La transizione da giocatore ad allenatore per lui sarà semplice. Non nascondo che la presenza di Mario da manager in questa decisione ha avuto peso. Non vedo l’ora che venga sul monte per farmi una scenata e togliermi…” Il pitcher romagnolo, che debuttò nel massimo campionato italiano proprio con la T&A San Marino, ha espresso la sua soddisfazione per il suo ritorno sul Monte Titano. “Sono contento di tornare a respirare aria di campionato in un gruppo con tanti italiani, cosa che non mi succedeva da parecchio. È un piacere essere qui.”

Victor Garate al San Marino

Nel frattempo, il reparto lanciatori del San Marino ha aggiunto una pedina mancina. Si tratta del 33enne venezuelano Victor Garate. Il nativo di Maracay è sbarcato negli States nel 2001, firmando un contratto per gli Houston Astros, poi è stato selezionato dai Dodgers nel draft della Minor League nel 2007. La sua esperienza prosegue, sia come partente che come rilievo, fra Singolo A e la lega invernale venezuelana con i Leones de Caracas prima del 2009, quando, dopo uno scambio tra Los Angeles Dodgers e Washington Nationals che porta Ronnie Belliard in California, Garate finisce nella capitale statunitense e debutta il 5 settembre contro i Florida Marlins. Alla fine saranno quattro le apparizioni in MLB per un totale di due riprese lanciate.

Dopo il breve salto fra i “Bigs”, Garate frequenta ancora il livello di triplo A per le franchigie dei Florida Marlins e dei Milwaukee Brewers, ma il 2012 non sarà un anno soddisfacente e tra 2013 e 2014 giocherà in una lega indipendente e in Messico per i Saraperos de Saltillo. Nel 2015, invece, Garate vive una parentesi agli Hokkaido Nippon-Ham Fighters nel campionato giapponese, dove chiuderà con un bilancio di 13 vittorie e 3 sconfitte. Al momento fa parte del roster dei Tigres de Aragua, squadra della lega invernale venezuelana situata nella sua città natale, e ha registrato una media PGL di 0.69 in 18 apparizioni e 13 riprese lanciate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *